Mara Carfagna: “Il centro destra ha fatto molto contro le discriminazioni gay”

Home » Cultura Gay » Mara Carfagna: “Il centro destra ha fatto molto contro le discriminazioni gay”
Spread the love

Mara Carfagna: "Il centro destra ha fatto molto contro le discriminazioni gay" Cultura Gay In un’intervista molto approfondita a Il Giornale, il Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, ha ribadito il proprio no all’istituzione di matrimoni (ed eventuali adozioni) tra persone dello stesso sesso e sostiene l’effettivo impegno del suo Governo verso le tematiche omosex:

Ci fu un equivoco sull’avverbio. Citavo il professor Francesco D’Agostino, giurista, il quale sostiene che non vi sono ragioni so­ciali per dare riconoscimento alle coppie omosessuali, in quanto questo tipo di convi­venze, pur essendo lecite, non hanno rilie­vo pubblico, perché non esiste un autenti­co interesse della società a tutelare unioni che sono costitutivamente sterili. In segui­to è maturato un rap­porto lei sereno e schietto con quel mondo. Il go­verno Berlusconi è in assoluto quello che ha fatto di più contro la discriminazione degli omosessuali.

La Ministra non si è pentita affatto di aver dato il patrocinio per il Gay Pride di Roma:

Non lo darei nemme­no oggi. Non credo che le istituzioni debbano patrocinare una mani­fes­tazione che è stata ri­petutamente contras­segnata da oscenità e da insulti rivolti al Papa e alla Santa Sede.

Parole di stima verso la collega del PD, Paola Concia:

È una collega di gran­de equilibrio e sensibili­tà. Stiamo studiando una formulazione che sia inattaccabile dal punto di vista costituzio­nale e che contempli un’aggravante per tutti quei reati che vengono commessi con finalità di discriminazione in base all’orientamento sessuale, alla disabilità o all’età.

L’Onorevole Carfagna si mostra, però, piuttosto disponibile nel riconoscere alcuni diritti fondamentali alla comunità gay del nostro Belpaese:

Il diritto di andare a trovare il partner in ospedale o in carcere. Il diritto di subentrargli nel contratto di locazio­ne in caso di morte. E al­tri.

Leggi ora  Toscana: spot per promuovere turismo gay-friendly