Mara Carfagna a Silvio Berlusconi: “Avrebbe fatto meglio a non fare certe battute sui gay”

Home » Cultura Gay » Mara Carfagna a Silvio Berlusconi: “Avrebbe fatto meglio a non fare certe battute sui gay”
Spread the love

Mara Carfagna a Silvio Berlusconi: "Avrebbe fatto meglio a non fare certe battute sui gay"  Cultura Gay Caos nel Popolo della Libertà. Le dichiarazioni poco gay friendly di Silvio Berlusconi verso i gay hanno aperto una profonda frattura all’interno del partito di maggioranza. Il Ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna ha rivelato le propria perplessità per il caso (Fonte Agi):

Quella di Silvio Berlusconi e’ stata una battuta, la chiusa di un discorso serio, di ben altro tenore. Il Presidente del Consiglio non intendeva assolutamente, ne’ ha mai inteso, offendere le donne o gli omosessuali. Questo governo, anzi, ha il merito di essersi impegnato, come nessuno prima, contro le discriminazioni nei loro confronti.

L’onorevole ha evidenziato gli sforzi del Governo per punire severamente gli omofobi anche se…

Non soltanto la lotta all’omofobia e’ entrata per la prima volta in una campagna di comunicazione istituzionale della Presidenza del Consiglio, ma il tema della non-discriminazione e’ stato affrontato, sempre per la prima volta, all’interno delle scuole nel corso della ‘Settimana contro la violenza’, da poco conclusa, le cui attivita’ proseguiranno per l’intero anno scolastico. Abbiamo inoltre promosso un ‘Osservatorio cittadino contro le discriminazioni’ in collaborazione con il Comune di Roma e molte amministrazioni locali, esperienze che saranno replicate in altre citta’. Sul fronte della sicurezza, e come richiesto da molte associazioni, e’ stato infine creato l’Osservatorio contro le discriminazioni della Polizia di Stato, un nucleo di specialisti che si prefigge di prevenire e risolvere piu’ velocemente i crimini commessi in nome dell’orientamento sessuale. Proprio per non oscurare tutto questo lavoro, frutto di un impegno costante e condiviso dell’intero esecutivo, sarebbe opportuno che ciascuno di noi si astenesse dal fare battute.

A difesa del premier scende in campo anche il ministro degli Esteri, Franco Frattini, che intervenendo alla trasmissione politica di La7, 8 1/2, ha espresso la convinzione che non debba dimettersi… (Fonte Apcom):

Non è imbarazzante per due motivi; Berlusconi ha il gusto della battuta e in molti casi le sue battute sono state smentite dai fatti positivi, vale anche nel caso dei gay con la politica del Governo italiano, con il lavoro del ministro Carfagna, sempre rispettosa e promotrice di iniziative mirate contro l’omofobia. La migliore risposta sarebbe l’approvazione in Parlamento della legge contro l’omofobia. La seconda ragione è che Berlusconi fa battute senza nessuna volontà di offendere.

e nemmeno scusarsi con una dichiarazione pubblica:

Berlusconi ha come sua caratteristica personale non volere il male di nessuno. E’ nei fatti che lui si scuserà con il suo comportamento, di piena tutela anche degli omosessuali.

Fuori dal coro, Italo Bocchino, uno dei massimi rappresentanti dell’ala finiana:

Ognuno decide chi frequentare nella vita e anche come esprimersi rispetto a questioni importanti come l’omofobia. Il Presidente del Consiglio ha scelto un modo un pò rude per esprimersi e ovviamente non può essere condiviso.

Leggi ora  Christian Chávez fonderà un'associazione per aiutare i gay vittime di violenza omofoba