Leggi antigay in Missisipi, New York vieta viaggi pubblici

Home » GLBT News » Leggi antigay in Missisipi, New York vieta viaggi pubblici
Spread the love

Il governatore Andrew Cuomo non le manda a dire allo stato del Mississipi ed al suo corrispettivo: hai approvato una legge antigay? Io vieto tutti i viaggi ufficiali di commissioni e rappresentanti pagati dai cittadini verso il tuo stato. Questa si che è un’azione dura e decisa.

Leggi antigay in Missisipi, New York vieta viaggi pubblici GLBT News

E presa nei limiti imposti dalla legge.  Il governatore del Mississipi Phil Bryant, con la scusa del rispetto delle libertà religiose e del primo emendamento, ha fatto passare il Religious Liberty Accommodations Act che dà piena libertà alle persone di rifiutare dei servizi secondo le proprie credenze religiose. E non è difficile rendersi conto che si tratta di un modo per colpire la comunità LGBTQ. Abbiamo già visto Broadway tirare fuori le unghie contro l’omofobia del North Carolina. New York sta giustamente facendo lo stesso, lottando pubblicamente (ecco l’atto) ed a livello ufficiale contro qualcosa che sa essere sbagliato.

Come ha spiegato l’esperto Mark Joseph Stern di Slate.com questa legge consente per “motivi religiosi di non dare in affitto o di mandare via dalle proprie case in affitto persone gay e trans, a chi possiede un’attività di licenziare le persone appartenenti alla comunità LGBT, dare modo alle agenzie di adozione sia provate che statali di non far adottare bambini alle coppie gay, ai negozi ed a chi gestisce servizi di tipo non pubblico di rifiutarsi di servire persone gay o trans. Ed ancora, nonostante la legge federale, di rifiutare il matrimonio civile di coppie dello stesso sesso e di proibire ai ragazzi transgender di utilizzare i bagni pubblici relativi alla loro identità gender.

Leggi ora  Dizionario su iTunes sbaglia il significato dei termini omosessuale, bisessuale, intersessuale

Un orrore che meriterebbe una rivolta totale e nazionale degli Stati Uniti.