Jennifer Lopez premiata per la peggiore interpretazione gay da The Advocate

Home » Cinema Gay » Jennifer Lopez premiata per la peggiore interpretazione gay da The Advocate
Spread the love

Jennifer Lopez premiata per la peggiore interpretazione gay da The Advocate Cinema Gay Non c’è Notte degli Oscar se 24 ore prima non c’è la Notte delle Pernacchie. Ogni anno la cerimonia che premia i migliori film della stagione è preceduta da quella in cui vengono assegnati i riconoscimenti per le peggiori produzioni. The Advocate, sulla scia dei Razzie Award, ha deciso di farsi beffa degli attori che hanno interpretato un gay o una lesbica stilando una classifica dei ‘dimenticabili’.

Toglietevi dalla mente l’Harvey Milk di Sean Penn e il George Falconer di Colin Firth, qui si parla di personaggi al limite del ridicolo sia nella recitazione che ancora prima nella scrittura. Al primo posto, grazie ad un vero e proprio plebiscito, c’è la lesbica Ricky interpretata da Jennifer Lopez nel film Amore Estremo – Gigli.

Nella lista nera ci sono tra l’altro Rupert Everett di Sai che c’è di nuovo?, Adam Sandler di Io vi dichiaro marito e marito e Christina Ricci di Monster. Riconoscimento negativo anche per il mostro sacro Al Pacino per il suo ruolo in Cruising.

Leggi ora  Film gay: due novità presto al cinema