India: le coppie gay saranno riconosciute?

di Marziano Commenta

Per la prima volta in India un tribunale deciderà se due persone dello stesso sesso possono formare un unione civile. Ci sono state diverse segnalazioni di matrimoni gay negli ultimi anni, in particolar modo subito dopo l’abrogazione della sezione del codice penale indiano che ha eliminato l’omosessualità come reato penale nel luglio 2009.

Quando parliamo di matrimoni gay ci riferiamo a matrimoni indiani eseguiti da capi religiosi, che non hanno alcun valore legale. I legislatori sono chiamati proprio a mettere in chiaro le cose: renderli effettivi al 100% o no?

L’Italia non è riuscita a far approvare una legge contro l’omofobia e l’India, invece, sta pensando di rendere legali le unioni gay. Stiamo messi proprio bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>