Ian McKellen: “Quando ho capito di essere gay credevo di essere l’unico”

Home » Cultura Gay » Ian McKellen: “Quando ho capito di essere gay credevo di essere l’unico”
Spread the love

Ian McKellen: "Quando ho capito di essere gay credevo di essere l'unico" Cultura Gay Icone Gay Ian McKellen ha spiegato il motivo per cui non ha mai fatto coming out con la sua famiglia. L’attore che ha interpretato Gandalf ne Il Signore degli anelli ha dichiarato che si è scoperto gay all’età di 16 anni, 4 anni dopo la morte della madre:

Ho scoperto di essere gay quando avevo circa 16, non ero attratto dalle ragazze nel modo in cui lo erano i miei amici. Ho tenuto nascosto questo segreto perché non c’era niente che potessi fare, per quanto ne sapevo, sentivo che ero l’unica persona.

In merito al padre, le cose sono andate più o meno alla stesso modo, in quanto è deceduto quando McKellen ha compiuto 24 anni:

Era un buono, un buono uomo cristiano, ma non il tipo di cristiano che mi avrebbe condannato. Beh, vivevo con un uomo, al momento, quindi non sarebbe stato sorpreso. Credo che mi avrebbe abbracciato e detto: ‘Va bene per me’. Ma chi lo sa? Non abbiamo mai parlato di questioni emotive nella mia famiglia.

Le cose sono andate diversamente con la matrigna e la sorellastra: raggiunti i 49 anni l’attore ha deciso di dichiararsi gay.

Leggi ora  Firenze, il Gayary Club contro le discriminazioni sul lavoro