Claudio Bellucci: “I calciatori gay devono mantenere un’aria da maschio rude per questo non fanno outing”

Home » Cultura Gay » Claudio Bellucci: “I calciatori gay devono mantenere un’aria da maschio rude per questo non fanno outing”
Spread the love

Claudio Bellucci: "I calciatori gay devono mantenere un'aria da maschio rude per questo non fanno outing" Cultura Gay Il quotidiano Qn ha raccolto la testimonianza di Victory, il nome in codice usato da un calciatore che milita in una serie minore:

Nel calcio è pieno di bisex, ci sono più attivi che passivi. In Italia nessun calciatore ammetterà mai di essere gay, ci sono troppi condizionamenti sociali. A me capita spesso di andare con calciatori di serie A. A molti di loro piace fare sesso in gruppo anche con compagni di altre squadre. Alcuni sono nazionali. Fanno sesso per il puro piacere di farlo e non c’è seguito si ferma tutto ad una sera.

Anche Claudio Bellucci, attaccante del Modena conferma l’esistenza di colleghi omosex:

E’ tutto un problema di immagine. I calciatori devono mantenere quell’aria da maschio rude alla Gattuso per capirsi, ed è proprio per questo che non ammetterebbero mai di essere gay. Il sesso, gli eccessi, l’alcol, le donne sono una cosa vecchia che nel calcio e sempre esistita.

Vogliamo i nomi e poter entrare liberamente negli spogliatoi!!!

Leggi ora  Adam Lambert orgogliosamente gay