Botswana, Pono Moatlhodi odia i gay: “Non li tollero. Sono demoniaci e malefici”

Home » Cultura Gay » Botswana, Pono Moatlhodi odia i gay: “Non li tollero. Sono demoniaci e malefici”
Spread the love

Botswana, Pono Moatlhodi odia i gay: “Non li tollero. Sono demoniaci e malefici” Cultura Gay Pono Moatlhodi, vice presidente della Assemblea nazionale del Botswana, ha ammesso di non tollerare gay e lesbiche. Durante un incontro organizzato per prevenire la trasmissione dell’HIV nelle carceri, il leader politico ha detto di essere d’accordo con il presidente Robert Mugabe su temi legati all’omosessualità:

Su diversi punti sarei d’accordo con il presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe, che una volta ha associato il comportament dei cani occidentali a quello degli omosessuali. Non mi piacciono le persone gay e non li tollero affatto. Sono demoniaci e malefici. Quando ci sono tante donne in questo paese, perché qualcuno dovrebbe scegliere di fare sesso con un altro uomo? La Bibbia non è d’accordo con una cosa del genere e quindi non credete che sia qualcosa di nocivo? Se diamo preservativi ai detenuti, chi stiamo dicendo che sono liberi di fare quello che vogliono della propria vita.

Il quotiano locale, The Botswana Gazette, che se ne avesse il potere, ucciderebbe sicuramente tutti i gay presenti nella nazione africana, ritenendo l’omosessualità “una cultura distante”. Il dibattito è stato interrotto da un fuori programma di un detenuto omosex, che ha spiegato le sue ragioni:

Lo stile di vita gay non è ‘malato’, ‘cattivo’, ‘perverso’, o ‘lurido’ come qualcuno dice con disprezzo, ma semplicemente due persone che mostrano il proprio amore, e non dovrebbe essere confuso con uomini eccitati in carcere alla ricerca della prima cosa che gli capita per le mani. Si ricordi che non dobbiamo offendere chi è diverso da noi.

Leggi ora  Brunei: i gay preferiscono fare sesso con gli uomini sposati