Alessia Ameri, prima pallavolista trans in A2

di Valentina Cervelli Commenta

Alessia Ameri ha segnato un primato: quello di essere prima pallavolista trans in A2. Ed in un paese come l’Italia, dove far riconoscere i diritti per tutti è una lotta costante, si tratta davvero di un evento che va ricordato e celebrato.

La giovane, 31 anni, ha debuttato qualche giorno fa a Pesaro, all’interno della Entu Hermaea Olbia, squadra di serie A femminile di volley della Sardegna. Alessia non è solo una pallavolista, ha una laurea in economia aziendale ed è fotomodella. Per molti il fatto che una donna transessuale giochi in un campionato ufficiale può sembrare poco importante.  Al contrario la sua presenza all’interno di un contesto sportivo, dove la chiusura mentale è quasi sempre più spiccata fa pensare ad un’apertura maggiore rispetto al passato che di questi tempi non guasta.

Il suo esordio è andato liscio come l’olio. Si è trattato di una partita normale e la curiosità destata dai media è stata sedata il più possibile, anche grazie alla richiesta di “silenzio stampa” da parte del dirigente dell’Olbia che non aveva nessuna intenzione di far innervosire il suo libero prima della partita. Il tecnico del Pesaro a sua volta ha espresso il suo giudizio positivo sulla scelta di voler dare un colpo al pregiudizio che, come già citato, permea il settore sportivo. Le sue parole sono state le seguenti, riportate dalla Gazzetta dello Sport:

E poi, sinceramente, non vedo cosa ci fosse di così complicato: una donna ha deciso di tornare a giocare a volley, e non mi importa cosa fosse prima. Dobbiamo solo esserle grati per aver scelto il nostro sport per combattere i pregiudizi e vivere la sua vita normale. Do il benvenuto a lei e auguro buona fortuna a Olbia.

Ben detto.

Screenshot | Lapresse

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>