Adam Levine: “Se fossi il Presidente Usa approverei subito i matrimoni gay”

Home » GLBT News » Adam Levine: “Se fossi il Presidente Usa approverei subito i matrimoni gay”
Spread the love

Adam Levine: "Se fossi il Presidente Usa approverei subito i matrimoni gay" GLBT News Altro che Madonna, Lady Gaga o Christina Aguilera, la vera icona gay del mondo della musica pop è un uomo e si chiama Adam Levine. Il leader dei Maroon 5 quando si tratta di parlare a favore della comunità gay non si tira indietro. Come nel caso dell’intervista rilasciata a Mtv in cui il cantante ha dichiarato che se fosse il Presidente degli Stati Uniti renderebbe subito legali i matrimoni gay:

Se fossi Presidente degli Stati Uniti per un giorno? Abolirei il DOMA perché è arcaico e ridicolo.

Il Defense of Marriage Act, è la legge federale che stabilisce che il matrimonio è tra uomo e donna. Fu approvata nel 1996 durante l’era Clinton. Adam, se fossi così saggio anche nello scegliere i tatuaggi a quest’ora non avresti tutti quegli obbrobri sul corpo.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Matrimoni gay, il Vietnam sempre più vicino