Nuova Zelanda, si alle unioni civili, no a matrimoni e adozioni per coppie gay

Home » GLBT News » Nuova Zelanda, si alle unioni civili, no a matrimoni e adozioni per coppie gay
Spread the love

Nuova Zelanda, si alle unioni civili, no a matrimoni e adozioni per coppie gay GLBT News

Le coppie omosessuali in Nuova Zelanda hanno la possibilità di accedere alle unioni civili nel paese, anche se tali unioni non concedono diritti simili al matrimonio, escludendo tra l’altro l’adozione.

Questa situazione discriminatoria non cambierà per ora, come ha confermato il primo ministro John Key appartenente al National Party (di centro-destra), che ha detto:

L’uguaglianza delle minoranze sessuali non è una priorità per il governo.

Tuttavia, la Nuova Zelanda del partito laburista (che tiene l’opposizione nel paese) ha accettato di lavorare per ottenere l’accesso alle adozioni per le coppie gay; il portavoce del partito ha sichiarato:

Dobbiamo modernizzare la legge per consentire alle coppie omosessuali di assumere la cura dei bambini in difficoltà.

Il partito, che ha già dimostrato il suo impegno verso la comunità LGBT donando somme economiche alle organizzazioni locali dedite alla tutela delle minoranze sessuali, ha anche accettato di combattere le molestie causate da omofobia e transfobia.

 

Leggi ora  Macerata: bustine di zucchero anti-omofobia