Persone transessuali come malati di mente, il Parlamento Europeo dice no

di Valeria Scotti Commenta

Il Parlamento europeo ha recentemente approvato una risoluzione che invita l’Organizzazione Mondiale della Sanità a fermare una volta per tutte la classificazione delle persone transessuali come malati di mente.

Il disturbo dell’identità di genere è infatti attualmente classificato come un disturbo mentale e comportamentale. L’europarlamentare olandese Emine Bozkurt, autore della modifica, ha dichiarato:

Occorre una modifica urgente anche se sicuramente si dovrà aspettare almeno il 2012. Intanto le persone transgender hanno il diritto alle cure mediche e ai loro benefici, e questo stigma negativo che li circonda deve finire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>