leonardo.it
Ultimi Articoli

Ban Ki-moon: “Mi batterò per l’abrograzione di leggi che criminalizzano l’omosessualità”

Di Sebastiano | 14 dicembre 2010
Ban Ki-moon: “Mi batterò per l’abrograzione di leggi che criminalizzano l’omosessualità”

In occasione della giornata mondiale per i diritti umani, il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha illustrato un pannello in cui è raffigurato che in oltre 70 Paesi del globo i gay continuano ad essere vittima di violenza ed episodi omofobi: Su questo pianeta, gli essere umani devono essere trattati come tali. La disapprovazione personale e/o della società, non deve essere un pretesto per arrestare, fermare, imprigionare, torturare o molestare nessuno. Ban ha aggiunto:Continua a leggere

Silvio Berlusconi ironizza ancora sui gay: “Non saprei dire di no neanche ad un uomo”

Di Sebastiano | 14 dicembre 2010
Silvio Berlusconi ironizza ancora sui gay: “Non saprei dire di no neanche ad un uomo”

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Dopo l’infelice (ed ormai celeberrima) battuta ‘Meglio essere appassionato a belle ragazze che gay’, Silvio Berlusconi avrebbe offerto una delle sue migliori perle contro il popolo omosex nel corso della cena con i suoi deputati (Fonte Corriere della Sera): Io non so dire dei no, non l’ho mai saputo fare e la mia fortuna è stata che nessun gay è venuto mai a farmi una proposta perché alla terza volta avrei chiesto di spiegarmi tecnicamente come si fa e ci sarei stato.Continua a leggere

Ricky Martin: “Mia madre mi ha aiutato ad accettare la mia omosessualità”

Di Sebastiano | 14 dicembre 2010
Ricky Martin: “Mia madre mi ha aiutato ad accettare la mia omosessualità”

Apparso in forma raggiante sulla copertina di gennaio del magazine Attitude, Ricky Martin ha rivelato di aver trovato subito conforto nella madre al momento del suo coming out in famiglia (Fonte Pink News): Il rapporto con mia madre, è incredibile ma è diventato ancora più forte. Un giorno mi ha chiesto se ero gay, se mi ero innamorato di un uomo o una donna. Non ha battuto ciglio e mi ha semplicemente detto: ‘Io amo te, figlio mio, sono così felice per te. Ti sosterrò. Il cantante portoricano non si aspettava una reazione così friendly da parte dei genitori, che in più volte, gli hanno dimostrato di non amare particolarmente l’immagine dei gay nei media:Continua a leggere

Sepp Blatter: “I gay dovranno astenersi dal sesso durante i Mondiali di Calcio in Qatar”

Di Sebastiano | 14 dicembre 2010
Sepp Blatter: “I gay dovranno astenersi dal sesso durante i Mondiali di Calcio in Qatar”

Sepp Blatter, il presidente della FIFA, ha respinto le preoccupazioni sollevate dalla associazioni gay internazionali secondo cui il Qatar non sarebbe adatto ad ospitare la Coppa del Mondo nel 2022 a causa del suo atteggiamento ostile nei confronti dell’omosessualità. Il piccolo Paese mediorientale punisce atti omosex con un massimo di cinque anni di prigione. L’alto dirigente ha fornito la sua ricetta vincente per ovviare ad episodi spiacevoli (Fonte Pink News): Direi che dovrebbero astenersi da qualsiasi attività sessuale. Stiamo vivendo in un mondo di libertà e sono sicuro che quando la Coppa del Mondo si giocherà in Qatar, nel 2022, non ci saranno problemi. Il Medioriente ha indubbiamente un’altra cultura ma penso che il calcio creerà unione e non disuguaglianza.Continua a leggere

Polari: in via d’estinzione la lingua gay

Di Marziano | 14 dicembre 2010
Polari: in via d’estinzione la lingua gay

Esiste una lingua omosessuale? La risposta è sì, se si considera il polari. Tale idioma, più che essere stato creato da gay, è stato adottato nel corso del diciannovesimo secolo dagli omosessuali per evitare discriminazioni e violenze. Comunicando con un vero e proprio codice ad hoc, gli uomini potevano manifestare il loro orientamento sessuale in pubblico, senza incappare in conseguenze “mortali”. Quello che desta maggiore preoccupazione, è il fatto che il polari sia stato inserito nelle lingue in via d’estinzione. Alcuni ricercatori inglesi hanno stilato una lista dei codici comunicativi che stanno pian piano sparendo: ebbene, la lingua omosessuale (insieme al man e all’old kent) si trova proprio all’interno di questo elenco.Continua a leggere

Harvard: bruciati 40 libri a tema gay

Di Marziano | 14 dicembre 2010
Harvard: bruciati 40 libri a tema gay

40 libri a tematica omosessuale sono stati distrutti in una biblioteca di Harvard. L’atto vandalico è stato compiuto il 24 novembre ma solo ora è stato reso noto, questo perché il personale della biblioteca ha voluto prima stimare il valore dei volumi. Le forze dell’ordine hanno stabilito che il rogo è stato appiccato mediante l’utilizzo di un liquido infiammabile, infatti nei pressi della macerie è stata ritrovata una bottiglia vuota presumibilmente portata dall’esterno dai vandali.Continua a leggere

Facebook garantirà l’assistenza sanitaria alle coppie gay

Di Marziano | 14 dicembre 2010
Facebook garantirà l’assistenza sanitaria alle coppie gay

Dopo Cisco, IBM, Barklays, Gates Foundation e Google, un’altra società garantirà assistenza sanitaria alla coppie omosessuali. Si tratta di Facebook, la società che gestisce il social network più famoso al mondo ha deciso di rendere effettiva la politica sulle cure ospedaliere anche per i dipendenti gay che lavorano all’interno dell’azienda. C’è da precisare che tale politica è legalmente è riconosciuta solo in presenza di coppie eterosessuali. In pratica le varie società tecnologiche hanno deciso di prendere a cuore la situazione sanitaria delle coppie omosessuali di loro spontanea volontà.Continua a leggere

Paola Concia: “Molti parlamentari ospiti delle famiglie arcobaleno per il pranzo di Natale”

Di Sebastiano | 13 dicembre 2010
Paola Concia: “Molti parlamentari ospiti delle famiglie arcobaleno per il pranzo di Natale”

Bellissima iniziativa promossa da Paola Concia per sensibilizzare l’opinione parlamentare sulla realtà dei nuclei familiari in cui i figli sono accuditi da coppie gay. Molti deputati hanno accettato di partecipare all’annuale pranzo di Natale organizzato dalle famiglie arcobaleno (Fonte Il Velino): Circa 15 giorni fa avevo inviato una lettera a tutti i parlamentari, facendomi portavoce dell’Associazione delle famiglie arcobaleno che volevano invitare Deputati e Senatori a conoscere da vicino la realtà dei figli di genitori omosessuali, particolarmente in occasione del periodo delle feste. Oggi posso annunciare che sono già 24 i parlamentari che hanno accolto quell’invito e che entro Natale saranno ospitati a pranzo da una delle migliaia di famiglie arcobaleno presenti oggi in Italia. Voglio ringraziare tutti i colleghi che hanno dimostrato l’attenzione e la sensibilità a questa realtà. Una realtà fatta di bambini che sono in tutto e per tutto uguali agli altri, salvo il fatto che sono privi di molti diritti. Una realtà che esiste e che non può essere nascosta o semplicemente negata, e della quale è giusto che la politica accetti di farsi carico.Continua a leggere

Symon Hill: “Non è l’omosessualità, ma l’omofobia che è contraria al messaggio di Dio”

Di Sebastiano | 13 dicembre 2010
Symon Hill: “Non è l’omosessualità, ma l’omofobia che è contraria al messaggio di Dio”

Symon Hill, direttore associato del sito gay friendly Ekklesia thinktank, ha raccontato a Pink News, il suo bizzarro rapporto con la sua condizione da omosessuale (o meglio non eccessivamente etero) e cristiano: Ho vissuto bene la mia bisessualità prima di diventare cristiano in tarda adolescenza. Ma dopo la mia conversione, ho pensato che l’opposizione a rapporti tra persone dello stesso sesso fosse qualcosa da superare. Tuttora, non mi ritengo esclusivamente eterosessuale.Continua a leggere

Carrie Fisher conferma: “Tutti sanno che John Travolta è gay”

Di Sebastiano | 13 dicembre 2010
Carrie Fisher conferma: “Tutti sanno che John Travolta è gay”

Carrie Fisher, conosciuta al grande pubblico per il ruolo della principessa Leila in Star Wars, è intervenuta sulla possibile omosessualità di John Travolta dando valore all’ipotesi di Robert Randolph, che da sempre, sostiene che la star di Grease si sia spesso intrattenuto con uomini in diverse saune (Fonte Pink News): La mia sensazione riguardo a John è sempre stata la stessa: noi l’abbiamo sempre saputo e non ce ne importava niente. Mi spiace che lui non si senta pienamente a suo agio in questa situazione; è tutto quello che posso dire.Continua a leggere

Le cose che restano: Claudio Santamaria interpreta un gay “atipico”

Di Sebastiano | 13 dicembre 2010
Le cose che restano: Claudio Santamaria interpreta un gay “atipico”

Da questa sera su Raiuno andrà in onda Le cose che restano, la fiction in quattro puntate scritta da Sandro Petraglia e Stefano Rulli, diretta da Gianluca Tavarelli, che racconta la storia di una famiglia normale che all’improvviso, schiacciata dal dolore per la morte di un figlio, si perde, si sgretola per poi ritrovarsi e ricomporsi in modo diverso. Tra i protagonisti della fiction, Claudio Santamaria, che interpreta, Andrea, il figlio omosessuale di Anita (Daniela Giordano) e Pietro (Ennio Fantastichini) (Fonte Tv Sorrisi & Canzoni): Il mio è un personaggio solare che dovrebbe portare un pò di leggerezza nella famiglia Giordani. Ma Andrea è anche gay che ho interpretato senza bisogno di caratterizzazioni marchettistiche da gay. Di solito si tende a ridicolizzare un’omosessualità che ancora non si riesce ad accettare.Continua a leggere

Jane Lynch sostiene un centro d’accoglienza per giovani gay

Di Sebastiano | 13 dicembre 2010
Jane Lynch sostiene un centro d’accoglienza per giovani gay

Jane Lynch campionessa di solidarietà. L’attrice, conosciuta al grande pubblico per il ruolo di Sue Sylvester nella serie Glee, ha accettato di prestare la sua immagine per un centro di prima accoglienza per adolescenti gay di Los Angeles per aiutarli ad accettarsi: Tutti hanno bisogno di una casa dove vivere serenamente. Ma per molti LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender), abbandonati dai genitori, il centro è la loro casa. Migliaia dipendono da questa struttura per il cibo, un letto caldo, assistenza medica e consulenza… Questi ragazzi hanno bisogno di una casa accogliente dove essere accettati per quello che sono. Dopo il salto, trovate il video completo.Continua a leggere

Nelly Furtado: “Orgogliosa di vivere in un Paese che supporta i matrimoni gay”

Di Sebastiano | 13 dicembre 2010
Nelly Furtado: “Orgogliosa di vivere in un Paese che supporta i matrimoni gay”

La cantante pop Nelly Furtado ha dichiarato di essere orgogliosa di vivere in un Paese che sostiene il matrimonio gay. L’interprete canadese, madre della piccola Nevis di appena 7 anni, è convinta che non ci sia nulla di sbagliato nel promuovere il diritto di sposarsi tra persone dello stesso sesso: Sono orgogliosa di vivere in Canada, un Paese che sostiene fieramente il matrimonio gay, perché ho la libertà di parlare apertamente a mia figlia di questioni molto delicate come l’omosessualità. I bambini non dovrebbero essere tenuti in una bolla. Non c’è niente di sbagliato, quindi perché non dovrei trattarlo come normale?Continua a leggere

Wikileaks: il Papa evitò di parlare di unioni omosessuali con Zapatero

Di Marziano | 13 dicembre 2010
Wikileaks: il Papa evitò di parlare di unioni omosessuali con Zapatero

Nuove rivelazioni a tema “gaio” da parte di Wikileaks. È stato pubblicato un cablogramma datato 19 luglio 2006, proveniente dal governo americano, dove si parla di Papa Benedetto XVI e Jose Luis Rodriguez Zapatero. Il papa e il premier spagnolo, infatti, proprio in quel periodo, si incontrarono per discutere su alcuni argomenti “caldi”. Nel documento si legge che il pontefice evitò accuratamente di parlare di unioni omosessuali, divorzio e aborto; questo per evitare polemiche con il governo:Continua a leggere

Cultura Gay
Altri Articoli
GLBT News
Gossip Gay