leonardo.it

Andy e Ben Cohen lanciano un messaggio sulla tolleranza delle diversità

 
Sebastiano
20 febbraio 2011
0 commenti

Hanno in comune solo il cognome e il desiderio di combattere ogni forma di razzismo più estremo. Andy Cohen, vice presidente e responsabile dello sviluppo del network Bravo, ha invitato il suo alter ego sportivo, il rugbysta Ben a partecipare alla sua trasmissione, Watch What Happens Live, per parlare di tolleranza e accettare la diversità nelle persone.

Il riferimento alla comunità gay americana è chiaro in diversi punti della chiacchierata tra amici davanti ad una birra fredda. I due simpatizzanti della causa lgbt hanno invitato i telespettatori a non aver paura di rapportarsi agli omosessuali perchè in fondo “non sono mica male”.

Articoli Correlati
143 teologi lanciano un appello alla Chiesa per il riconoscimento delle coppie gay

143 teologi lanciano un appello alla Chiesa per il riconoscimento delle coppie gay

Dopo lo scandalo dei preti pedofili di un anno fa, 143 teologi tedeschi, austriaci e svizzeri, hanno firmato un documento, chiedendo profondi riforme alla Chiesa. Tra queste, la fine del [...]

Air New Zealand: spot sulla sicurezza di volo poco gay friendly. Scena tagliata (video)

Air New Zealand: spot sulla sicurezza di volo poco gay friendly. Scena tagliata (video)

Un divertentissimo video sulla sicurezza del volo sta accedendo pesanti polemiche in Nuova Zelanda per il taglio di una scena piuttosto friendly. Alcuni giocatori degli All Blacks (tra cui capitan [...]

Lea T: “La campagna Givenchy? Un bel messaggio per un altro trans”

Lea T: “La campagna Givenchy? Un bel messaggio per un altro trans”

La modella italiana Lea T, scelta dal designer Riccardo Tisci come nuovo volto della Givenchy per la sua ultima campagna pubblicitaria, ammette di non avere più paura di accettare il [...]

Symon Hill: “Non è l’omosessualità, ma l’omofobia che è contraria al messaggio di Dio”

Symon Hill: “Non è l’omosessualità, ma l’omofobia che è contraria al messaggio di Dio”

Symon Hill, direttore associato del sito gay friendly Ekklesia thinktank, ha raccontato a Pink News, il suo bizzarro rapporto con la sua condizione da omosessuale (o meglio non eccessivamente etero) [...]

Caracas: il murales della tolleranza con il bacio gay è stato restaurato

Caracas: il murales della tolleranza con il bacio gay è stato restaurato

È stato riportato alla luce il bacio gay realizzato su un murales della citta di Chacao, nel distretto di Caracas, in Venezuela. L’opera, fortemente voluta dal Dipartimento della Cultura e [...]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento