Renzo Bossi: “Due leghisti gay? Nessun problema”

Home » Cultura Gay » Renzo Bossi: “Due leghisti gay? Nessun problema”
Spread the love

Renzo Bossi: "Due leghisti gay? Nessun problema" Cultura Gay

A margine di un appuntamento elettorale, il figlio del Senatur, Renzo Bossi, già consigliere della Regione Lombardia ha ammesso di non sapere nulla delle candidature di due leghisti gay al Consiglio comunale di Bologna (tra cui Stefano Guida, ex pornoattore):

Non abbiamo problemi. La gente decidera’ chi eleggere. Io sono convinto che la gente ha voglia di parlare. Ricordo Bologna come la citta’ della cultura e dell’universita’, mentre adesso ci sono i palazzi che cadono a pezzi.

E cosa dirà il popolo nella cabina elettorale? Crederà alla redenzione nei confronti della comunità omosex da parte del partito guidato da Umberto Bossi?

Leggi ora  Don Ermis Segatti: "I gay non sono malati ma hanno una specifica sessualità che ha diritto di essere espressa"