Renbooks, casa editrice per fumetti gay

Home » Lifestyle Gay » Renbooks, casa editrice per fumetti gay
Spread the love

Renbooks, casa editrice per fumetti gay Lifestyle Gay Si chiama Renbooks, la nuova casa editrice di fumetti destinata ai lettori lgbt. Si legge sul suo sito ufficiale:

Una nuova realtà editoriale dedicata a donne e uomini omosessuali orgogliosi di esserlo,caratterizzata da una linea di fumetti pop e divertenti, ma anche romantici e sensuali provenienti da ogni parte del globo. Renbooks è la prima casa editrice italiana di fumetti totalmente dedicati al pubblico GLBTQI. Un progetto editoriale dedicato non solo agli appassionati di fumetto che cercano storie con le quali identificarsi, ma anche a chi di fumetto non ha mai letto nulla o quasi e vuole trovare nuove forme d’intrattenimento che lo rappresentino. Lo staff di Renbooks è composto da professionisti del settore che lavorano insieme da anni e che da tempo, dopo aver costituito il service editoriale Ren studio e dato il via alla linea di web comic gratuiti Ren comics, volevano realizzare un progetto editoriale stimolante.

E si prosegue:

Quella di creare Renbooks era un’esigenza non solo creativa ma anche di coscienza: in un momento storico nel quale la comunità GLBTQI è sotto l’occhio del ciclone, sentivamo l’urgenza di fare qualcosa e di scendere in campo in prima persona con i nostri mezzi. Non a caso, la redazione si trova a Bologna, storica sede delle lotte GLBTQI che è anche considerata uno dei punto cardine dell’editoria a fumetti italiana. Anche per questi motivi, buona parte della produzione Renbooks sarà dedicato a fumetti dal carattere sociale, senza togliere spazio ai sentimenti e all’erotismo, che sarà uno dei punti cardine della casa editrice.

Tra i primi titoli già acquistabili (ed in continuo aggiornamento sulla pagina Facebook): Rica’tte Kanji?! – Una novellina a Tokyo di Rica Takashima

Leggi ora  Exodus International, l'applicazione omofoba per iPhone

Renbooks, casa editrice per fumetti gay Lifestyle Gay L’arrivo a Tokyo e l’inizio della sua nuova vita universitaria, per Rica coincidono con la scoperta di un mondo LGBTQI fino a quel momento a lei sconosciuto, fatto di locali, di attivismo e di persone felici di essere quello che sono. Il problema principale di Rica è che è un’ingenua e crede a tutto quello che le viene detto. Fortunatamente, le sue nuove amicizie sono sempre lì a vegliare su di lei, che altrimenti finirebbe fra le braccia della prima ragazza che le fa qualche moina. In questo volume unico, Rica Takashima racconta se stessa e le donne che la circondano con umorismo ed ironia e ci porta dritti nei locali di Shinjuku Nichome, il quartiere gay di Tokyo che è il vero centro pulsante della vita omosessuale nella capitale nipponica. Dopo pochissime pagine, però, quasi ci si dimentica che la storia della Takashima è ambientata in un paese straniero perchè le passioni, i problemi, le battute, gli incontri e le gioie di queste donne sono sentimenti e situazioni universali e potrebbero capitare in qualunque parte del mondo, ma soprattutto certe ragazze potreste davvero un bel giorno trovarle sedute accanto a voi ad un tavolino di un bar. Lo stile della Takashima è unico: i suoi personaggi sono a metà fra i manga anni ’70 e delle bambole di pezza disegnate (ma sempre ultra fashion!), con una quantità spaventosa di retini che rendono le sue tavole pienissime nonostante la ricercata semplicità del tratto. Le donne create da questa bravissima autrice sono tutte diverse e caratterizzate in maniera superba: dalla superfashion alla butch che fa capitolare tutte le ragazze che le capitano sotto tiro, dall’ingenua e timida con un look da signorina bene alla strafiga sicura della sua femminilità. Insomma, una comunità lesbica che non ha niente da invidiare alle superpatinate protagoniste di L word ma che forse assomiglia un po’ di più a quella delle vere ragazze lesbiche. Rica, Miho, Michiru e tutte le fantastiche figure femminili nate dalla mente di Rica Takashima si muovono fra le mille seduzioni della città in una storia divertente dallo stile japan pop!

Leggi ora  Queer Travel, la prima agenzia per viaggi gay a Napoli

Baciando il cielo di Kotaro Takemoto

Renbooks, casa editrice per fumetti gay Lifestyle Gay Tutti abbiamo amato le storie d’amore. Siamo cresciuti a forza di film, canzoni, cartoni animati, libri e fumetti romantici che ci hanno fatto credere che il principe azzurro fosse lì a portata di mano e che aspettasse solo noi per farsi avanti. Crescendo ci siamo resi conto che non era così e che il principe azzurro, spesso, si sarebbe fermato per una sola notte o forse non si sarebbe mai palesato e se le cose fossero andate veramente bene il tanto atteso principe non sarebbe stato altro che un essere umano come noi con pregi e difetti e ce lo saremmo dovuto tenere così. Ed è di questo che parlano le storie d’amore di Kotaro Takemoto: di uomini incerti, sfiorati dall’amore, spesso restii ad innamorarsi di nuovo oppure troppo insicuri per lasciare andare la persona che amano anche se la loro storia è giunta al capolinea da un pezzo. Quanto può essere difficile essere gay e innamorati? Cosa ci spinge l’uno fra le braccia dell’altro? L’amicizia resiste ai sentimenti? Si possono amare due persone contemporaneamente? E i vecchi amori possono ancora contare qualcosa? Domande che ogni giorno, uomini e donne, ci poniamo in continuazione. Le domande che il maestro Takemoto si pone durante le sue storie sono molte e ce le sottopone grazie a delle figure maschili dubbiose e insicure, ma sensuali nella loro fragilità. In “Baciando il cielo” Takemoto ha raccolto solo alcune delle molte storie brevi dedicate all’amore fra uomini pubblicate in origine sulle pagine della rivista Barazoku (letteralmente “Tribù delle rose”), un contenitore di fumetti gay che in Giappone ha fatto da apripista per il moderno Bara manga, cioè il fumetto gay. Kotaro Takemoto è attivo come autore di fumetti da ben prima degli anni ’90, ma solo in quegli anni si è deciso di dedicarsi al fumetto gay. Nelle sue storie tratta principalmente dell’amore tra uomini, realizzando scene di sesso sporadicamente, lasciando tutto all’intuizione del lettore. Quest’estate Baciando il cielo sarà una lettura che vi farà innamorare.