Olanda, matrimoni gay: gli officianti che si rifiuteranno di celebrarli verranno denunciati

Home » Cultura Gay » Olanda, matrimoni gay: gli officianti che si rifiuteranno di celebrarli verranno denunciati
Spread the love

Olanda, matrimoni gay: gli officianti che si rifiuteranno di celebrarli verranno denunciati  Cultura Gay

I Groenlinks esultano per la battaglia vinta. È proprio grazie al lavoro dei verdi olandesi se il parlamento dei Paesi Bassi ha approvato un testo di legge che impegna il governo a modificare le leggi tutt’ora vigenti sul matrimonio tra persone dello stesso sesso. In pratica è stata abrogata la parte di legge in cui ci si può appellare all’obiezione di coscienza per motivi religiosi nel caso in cui non si vuole celebrare un matrimonio gay.

Cosa accade se qualche appartenente alla Chiesa protestante (che fino ad ora si ha dato sempre parere negativo a questo tipo di unioni) si rifiuta di officiare un matrimonio omosessuale? La legge recentemente approvata prevede la denuncia per violazione della legge anti-discriminazione per gli obiettori di coscienza.

Le associazioni religiose dopo l’approvazione sono insorte, minacciano di impugnare il provvedimento in tribunale e portarlo fino alla Corte suprema.

Leggi ora  Omosessualità, c'è chi cerca le cause