Irlanda: pochi confessano l’omosessualità sul lavoro

Home » Coming Out » Irlanda: pochi confessano l’omosessualità sul lavoro
Spread the love

Irlanda: pochi confessano l'omosessualità sul lavoro Coming Out Omosessualità e ambiente lavorativo: quanta sincerità c’è da entrambe le parti? Leggendo le ultime ricerche pubblicate dalla Società di Psicologia irlandese sembra che siano ancora molti i lavoratori che, per paura di ritorsioni o atto di violenza psicologica sul posto di lavoro, preferiscono non confessare la propria omosessualità.

Alla ricerca condotta in Irlanda hanno partecipato 590 lavoratori omosessuali e ben il 38% di loro ha ammesso di non aver ancora confessato la propria omosessualità ai colleghi di lavoro, una percentuale molto alta che sottolinea come il clima nell’ambiente lavorativo sia meno felice di quanto si possa pensare. La situazione riguarda maggiormente i bisessuali che, rispetto ai loro colleghi omosessuali, trovano ancora più difficoltà ad esporsi sul posto di lavoro.

Un risultato che si inserisce in un panorama sociale che, nonostante le numerose politiche di uguaglianza promosse dalle associazioni GLBT, trova ancora in sé numerose contraddizioni e molte discriminazioni, spesso taciute dai protagonisti stessi.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Against me, Tom Gabel: "Diventerò una donna"