Bayern Monaco – Inter Champions League: Philipp Lahm devolverà il premio partita ad un’associazione gay in caso di vittoria

Home » Cultura Gay » Bayern Monaco – Inter Champions League: Philipp Lahm devolverà il premio partita ad un’associazione gay in caso di vittoria
Spread the love

Bayern Monaco - Inter Champions League: Philipp Lahm devolverà il premio partita ad un'associazione gay in caso di vittoria Cultura Gay Stasera la finale di Champions League tra Bayer Monaco e Inter sarà vissuta in maniera particolare dal popolo omosessuale. Il campione della squadra tedesca, Philipp Lahm, fermamente etero (è fidanzato con la modella Claudia Schattenberg) ha dichiarato di voler devolvere il suo premio partita ad un’associazione gay, che combatte l’Aids (Fonte Secolo XIX)

In caso di vittoria nella finale di Champions League il mio premio partita sarà devoluto a un’associazione omosessuale bavarese. Voglio lanciare un messaggio chiaro e al tempo stesso aiutare chi è gay a non aver timore nel professarlo liberamente. Anche nel calcio ci sono atleti omosessuali, spesso però costretti a tener dentro una normalissima condizione di vita per non perdere il posto in squadra.

Una battaglia personale per combattere ogni forma di pregiudizio verso i più deboli, fortemente bisfrattati dalla società

Guardare il sole senza filtri e soprattutto senza pregiudizi. Ci sono gli omosessuali, ma anche i bambini orfani o quelli malati di Aids. Noi calciatori abbiamo dei doveri, perché siamo una categoria di privilegiati, ma a volte non ce ne rendiamo conto. Frequentare e aiutare chi soffre è un modo sano per tenere i piedi per terra.

Leggi ora  Stany Falcone: pornoattore gay con un passato recente di calciatore