Antonio Cabrini: “Se fossi gay, lo terrei per me”

di Redazione Commenta

Al settimanale Gente, l’ex calciatore Antonio Cabrini ha espresso la propria contrarietà sul coming out di un giocatore omosex:

Se io fossi gay, lo terrei per me: troppi problemi con le tifoserie e sui media scoppierebbe un putiferio. Nel mondo del calcio c’è molta ignoranza: ci si immagini una persona che si dichiara gay e poi entra in uno stadio con migliaia di persone. Sui nostri spalti fischiano ancora i giocatori di colore, figurarsi gli omosessuali…

E se, invece, fosse un ottimo motivo per sdoganare certi tabù legati alla sessualità ed abituare tifosi e addetti ai lavori che un buon atleta puo’ amare anche una persona dello stesso sesso senza influenzare minimamente la prestazione agonistica?

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>