Kelly Clarkson vittima dei pregiudizi: “Non sono lesbica”

Home » GLBT News » Kelly Clarkson vittima dei pregiudizi: “Non sono lesbica”
Spread the love

Kelly Clarkson vittima dei pregiudizi: "Non sono lesbica" GLBT News La giovane cantante Kelly Clarkson ha dichiarato di non voler tornare al suo paese natale perché vittima di pregiudizi. La 29enne americana trova infatti insopportabile fare ritorno nella piccola cittadina di Burleson dove gli altri abitanti sembrano essere convinti della sua omosessualità, un dubbio che la Clarkson avrebbe già dissipato in molte occasioni spiegando di essere solo molto presa con il suo lavoro.

La cantante americana ha infatti dichiarato alla stampa che nella piccola cittadina natale tutte le donne della sua età sono già sposate e madri di almeno due bambini, una situazione sicuramente molto diversa da quella della Clarkson che, a causa della sua carriera musicale, non è ancora riuscita a trovare l’anima gemella. Da qui i pregiudizi del cittadini del Texas che, vedendo ancora la cantante single e senza un uomo, le hanno attribuito una preferenza sessuale che non le appartiene affatto.

Stanca dei pregiudizi e davvero desiderosa invece di creare una famiglia, Kelly Clarkson ha dichiarato alla stampa di essere stufa dell’ignoranza degli abitanti di Burleson, pronti a etichettare le donne che non rispettino le tradizioni di famiglia.

“Voglio sposarmi, trovare qualcuno da amare, avere dei figli: sono una donna come tutte le altre e sogno una storia romantica!”, ha confessato la Clarkson.

Leggi ora  South Carolina, coppie gay in protesta contro il divieto dello stato sul matrimonio gay

Photo Credits | Getty Images