Pediatri italiani: “I bambini cresciuti da coppie gay hanno problemi psichici”

di Redazione Commenta

Contro la comunità gay italiana ci si mettono contro anche i pediatri. La SIPPS (Societa’ Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale – affiliata alla Società Italiana di Pediatria) fa sapere che i bambini affidati ad una coppia gay potrebbero essere maggiormente propensi a contrarre problemi legati alla sfera psichica. A rivelarlo il presidente della società Giuseppe Di Mauro a KlausCondicio:

Bambini cresciuti da coppie omosessuali sono esposti a maggiori rischi per la salute di quelli cresciuti in famiglie eterosessuali sposate. Le unioni omosessuali hanno una minore durata (2/3 anni in media) rispetto a quelle eterosessuali. I bambini cresciuti da coppie omosessuali sono più portati ad incontrare problemi di confusione nell’identità sessuale, a sperimentare sessualmente e ad assumere comportamenti omosessuali. Il bambino che cresce con una coppia omosessuale è tendenzialmente ad alto rischio di problemi psicosomatici, neuropsichiatrici e di depressione. Noi creiamo delle persone che comunque sono dei diversi. Noi abbiamo su tutte le caselle maschi o femmine, la terza casella io non la leggo. I bambini tendono ad assumere le caratteristiche dei propri genitori, quelli cresciuti dalle coppie omosessuali prendono riferimento da questa loro famiglia, cercano di imitarla, di condividerla. Allora, mi domando, si da’ vita ad un esercito di gay?

Quindi secondo questa teoria l’Olanda dovrebbe essere costituita solo da gay?

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>