Matrimoni omosessuali: il no di Nicolas Sarkozy

Home » Cultura Gay » Matrimoni omosessuali: il no di Nicolas Sarkozy
Spread the love

Matrimoni omosessuali: il no di Nicolas Sarkozy Cultura Gay Nicolas Sarkozy, nuovamente in lizza per le presidenziali, torna ad esprimersi in tema di unioni omosessuali concedendo un’intervista dalla rivista GLBT francese TÊTU.

Il Presidente francese ha dichiarato di non accettare i matrimoni omosessuali e di voler continuare la sua lotta contro l’omofobia:

Gli omosessuali sono uomini come tutti. Io sono eterosessuale ma non ho scelto di esserlo come non si sceglie l’omosessualità o la bisessualità. L’esigenza degli uomini e delle donne è quella di essere amati e amare a loro volta: non esiste un amore omosessuale e uno eterosessuale.

Altro tema dell’intervista, oltre a quello delle unioni gay, è stata la conversazione avuta con Papa Benedetto XVI:

Abbiamo avuto modo di confrontarci a proposito dell’omosessualità e non ho apprezzato che l’omosessualità venga riconosciuta come un peccato religioso. La sessualità non è un peccato. Papa Bendetto XVI è un uomo molto aperto e la Chiesa sta cambiando posizione su molti temi: idee come la mia possono rendere questo cambiamento più incisivo e influente.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Illinois: il governatore Pat Quinn firma legge che riconosce le unioni civili gay