Lucio Dalla: outing da parte del Tg La7

di Marziano 2

Con la morte di Lucio Dalla arriva l’outing postumo. Sulla presunta omosessualità del cantautore bolognese si è tanto parlato, da parte del diretto interessato la conferma non è mai arrivata e mai arriverà dato che un infarto gli ha stroncato la vita a pochi giorni dal suo 69esimo compleanno.

Il Tg La7, nell’annunciare la notizia della sua scomparsa, ha rivelato che Dalla era gay. Volontariamente o involontariamente questo non si sa, di certo è la prima volta che qualcuno lo annuncia senza usare mezzi termini:

[…] L’ultima sua apparizione televisiva pochi giorni fa al festival di Sanremo, dove con generosita’ di grande artista aveva presentato il pezzo “Nani'”, storia di un amore per una prostituta, accompagnando un giovane cantante, Pierdavide Carone, nel doppio ruolo di autore del brano e direttore d’orchestra. 50 anni di carriera artistica, dagli anni sessanta, dalla tv in bianco e nero, ai grandi concerti in tutto il mondo. Un pezzo di storia del paese scandito dalle sue canzoni, dai suoi ritmi, dalle sue poesia, dai suoi temi trasgressivi ed anticonformisti. A partire dall’ esordio. La canzone 4 marzo 1943. Storia di una ragazzina che diventa madre. La sua data di nascita. La sua storia. Lui omosessuale che non nascondeva di esserlo. Lui e la sua calvizie, che nascondeva come poteva. Il suo sviscerato amore per i motori, la sua passione per il mare. Tante canzoni che rimangono, come sculture […]

Dalla lascia in eredità tante canzoni che rimarranno nella storia della musica italiana, ma di fare qualcosa per la comunità gay se n’è guardato bene.

Commenti (2)

  1. Essere omosessuali non si traduce necessariamente nell’abbracciare la causa gay, se di causa è lecito parlare. Il vostro è egoismo bello e buono, e l’outing fatto dal tg di la7 è una violazione inammissibile delle scelte fatte da Dalla in vita. Siete ottimi predicatori quando si tratta di far rispettare (lecitamente) la vostra diversità di orientamento sessuale, ma non appena una persona gay decide di non sbandierare ai quattro venti le proprie inclinazioni, il libero arbitrio individuale perde ragion d’essere. Fatevi una bella dose di fatti vostri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>