Irlanda poco tollerante verso gay: lo studio

Home » Omofobia » Irlanda poco tollerante verso gay: lo studio
Spread the love

Irlanda poco tollerante verso gay: lo studio Omofobia Una ricerca svolta nell’Irlando del Nord ha sottolineato un aspetto sociale davvero poco encomiabile che sottolinea come la tolleranza verso gli uomini e le donne omosessuali sia ancora ben lontana da quella auspicata per tutte le popolazioni.

La ricerca, pubblicata oggi dall’Equality Commission, ha evidenziato che molti cittadini (circa un quarto) non vorrebbero avere come vicino di casa una persona omosessuale o bisessuale, mentre quattro persone su dieci preferirebbero non vedere coinvolto un parente in una relazione gay o bisex. Al tempo stesso, gli omosessuali e i bisessuali hanno ammesso di aver sentito più pressione da chi li circonda tutti i giorni, dai vicini di casa ai colleghi di lavoro, dai familiari agli amici più intimi; una sensazione che trova conferma nel 91% dei cittadini irlandesi che pensa a una maggiore protezione dei cittadini GLBT.

John O’Doherty, direttore del The Rainbow Project, ha dichiarato quanto segue:

Le comunità GLBT diventano sempre più comuni e visibili, da qui la sensazione che l’astio nei loro confronti sia destinato ad aumentare. E’ necessario l’aiuto delle istituzioni per agire nelle aree più bisognose: la Northern Ireland Assembly e la Equality Commission hanno assicurato di voler iniziare un lavoro di squadra, la Sexual Orientation Strategy e la Action Plan hanno indicato il tema come una priorità, mentre i partiti politici continueranno a supportare il tema con la Strategy for Cohesion, Sharing and Integration che assicura un aiuto concreto a tutti gli omosessuali e bisessuali con disabilità, vittime assolute dell’intolleranza.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Mauro Zarate, insulto omofobo su Twitter del giocatore della Lazio