I gay non possono essere curati: parola del leader del gruppo Exodus

di Valeria Scotti Commenta

È una di quelle notizie che fa pensare. Alan Chambers, leader del gruppo Exodus, ha infatti dichiarato nei giorni scorsi che i gay possono non essere curati attraverso una terapia. L’occasione è stata la scorsa settimana durante la riunione annuale del gruppo.

Lo scorso gennaio, tra l’altro, si disse proprio che il 99,9 per cento delle persone gay sottoposte a ‘terapia’ non avevano cambiato il loro orientamento sessuale.

Parlando ora al New York Times, Chambers ha detto che mentre la Bibbia condanna l’omosessualità, egli crede che le persone gay che continuano ad avere rapporti sessuali gay possano ancora andare in Paradiso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>