Danilo Giuffrida risarcito con 20 mila euro dopo ritiro patente perchè gay

Home » GLBT News » Danilo Giuffrida risarcito con 20 mila euro dopo ritiro patente perchè gay
Spread the love

Danilo Giuffrida risarcito con 20 mila euro dopo ritiro patente perchè gay GLBT News Finalmente giustizia è fatta per Danilo Giuffrida, 28 anni, al quale era stata ritirata la patente dopo aver dichiarato la propria omosessualità alla visita di leva. Il giovane riceverà un risarcimento di 20.000 euro da parte del Ministero della Difesa e dei Trasporti. La decisione è stata presa dalla Corte d’appello di Catania che ha confermato la sentenza di primo grado del 2008.

La vicenda iniziò ad una semplice visita di leva. Ai medici Giuffrida dichiarò la propria omosessualità e questi informarono la Motorizzazione civile rispetto al fatto che il ragazzo non possedeva i requisiti psicofisici necessari. La patente gli fu quindi sospesa in attesa di accertare la sua idoneità. Giuffrida, ovviamente sconvolto da un provvedimento assolutamente insensato, tramite il proprio avvocato Giuseppe Lipera, ha fatto ricorso al Tar di Catania. Esso dispose che il provvedimento non stava in piedi, poiché l’omosessualità non può ritenersi una psicopatologia.

Il risarcimento è stato comunque ridotto di 20.000 euro rispetto alla cifra di partenza e Giuffrida è pronto a ricorrere in Cassazione. Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia, ha affermato:

Giuffrida fa bene a ricorrere in Cassazione. La sentenza è esemplare ed è l’unico modo per far sì che in Italia non vengano più presi provvedimenti che, come questo, ledono palesemente il diritto alla riservatezza, alla dignità e alla parità di trattamento. Solo la determinazione di Giuffrida ha fatto sì che si accertassero le responsabilità dello Stato!

Un incresciosa onta statale che non può essere cancellata da nessun maxi risarcimento…

Leggi ora  Bacio tra Ian McKellen e Patrick Stewart alla premiere di Mr Holmes