Cuba: la trans Wendy sposa un attivista gay

Home » GLBT News » Cuba: la trans Wendy sposa un attivista gay
Spread the love

Cuba: la trans Wendy sposa un attivista gay GLBT News Wendy Iriepa Diaz, transessuale e storica collaboratrice di Mariela Castro, figlia di Fidel, sposerà il prossimo 13 agosto, Ignacio Estrada, attivista gay di lunga annata. Un’ufficializzazione destinata a creare scalpore: le imminenti nozze le hanno costata addirittura il posto di lavoro al Cenesex, Centro nazionale di educazione sessuale come addetto alla sicurezza.

Sotto le pressione dello zio Raul, Mariela (da sempre, sostenitrice della causa omosessuale) ha dovuto fare marcia indietro firmando il foglio di licenziamento diretto alla sua giovane collaboratrice, che, in passato, aveva appoggiato il suo cambio d’identità. Legalmente, Wendy è ancora un uomo, e secondo le leggi vigenti, non può convolare a giuste nozze col proprio amato.

La scelta di sposarsi nel giorno dell’85esimo compleanno di Fidel sembra essere una provocazione a tutti gli effetti, un attacco diretto Lider maximo, accusato di aver compiuto atrocità contro la comunità lgbt cubana, soprattutto negli anni ’60.

Leggi ora  La Chiesa non ritiene che i diritti gay debbano essere tutelati a livello internazionale