Gay street romana, la Ztl diventa permanente

Home » Cultura Gay » Gay street romana, la Ztl diventa permanente
Spread the love

Gay street romana, la Ztl diventa permanente Cultura Gay Nuovi eccezionali misure per la movida gay della capitale. A partire da ieri, la Gay street romana (la zona compresa tra Colosseo e San Giovanni Laterano) è diventata un’area a traffico limitato a partire dalle 21 alle 3 di notte. Così recita la nota ufficiale del Campidoglio

La giunta comunale, presieduta dal sindaco, Giovanni Alemanno, su proposta dell’assessore alle Politiche della Mobilità, Sergio Marchi, ha approvato l’istituzione in via definitiva della zona a traffico limitato Via San Giovanni in Laterano, che prevede nel tratto compreso tra via Ostilia e Piazza del Colosseo, divieto di transito delle 21 alle 3.00.

Calda accoglienza dell’Arcigay di Roma, che nelle parole di Fabrizio Marrazzo ripone piena fiducia per la decisione del Comune

Si tratta del riconoscimento di un luogo importante diventato, negli anni, punto di riferimento per migliaia di persone lesbiche, gay e trans della Capitale e del Paese. La Gay Street è sinonimo, per la nostra comunità, di visibilità e di dialogo con la cittadinanza.

Non mancano le polemiche dei residenti, che lamentano il fatto di non essere stati avvisati in tempo del provvedimento, e che la forte presenza dei giovani nella zona possa alterare la quiete pubblica.

Leggi ora  Perez Hilton: "E' come se avessi ricevuto uno schiaffo in faccia dopo tutti quei suicidi gay"