Gambia, presidente ritiene che i diritti gay distruggono la cultura

Home » Omofobia » Gambia, presidente ritiene che i diritti gay distruggono la cultura
Spread the love

Gambia, presidente ritiene che i diritti gay distruggono la cultura Omofobia

Yahya Jammeh, presidente del Gambia, ha dichiarato che, coloro i quali pensano che i diritti gay siano diritti umani nello stato africano, commettono un grande errore: è già accaduto in passato che il presidente abbia fatto dichiarazioni omofobe, come l’aver minacciato di decapitare i gay e sostenendo di essere in grado di curare l’AIDS.

La Sud Africa Press Association riporta le parole di Jammeh:

Sappiamo quali sono i diritti umani, ma gli esseri umani omosessuali non possono sposarsi.

Ha aggiunto che l’omosessualità deriva da culture aliene:

Se si pensa che ci sono i diritti umani con l’intenzione di distruggere la nostra cultura, si sta commettendo un grave errore.

Jammeh governato il Gambia dal 1994, anno in cui salì al potere grazie a un colpo di stato militare.

Photo Credits || Getty Images

Leggi ora  Robert Mugabe vuole incontrare l’Arcivescovo di Canterbury per spiegare le opinioni sui gay