Russell Mark: “Alle Olimpiadi discriminate le coppie etero”

di Giada Commenta

Russell Mark, tiratore olimpico impegnato nelle competizioni di double trap, sarà penalizzato nei prossimi Giochi Olimpici in apertura a Londra. Mark e sua moglie, entrambi ora sotto l’occhio del ciclone ed entrambi in gara per l’Australia, potrebbero correre gravi rischi e veder sfumare la loro vittoria ai Giochi. Il motivo? Il rifiuto, rinnovato più volte, di dormire nella stessa stanza durante il soggiorno londinese.

Il tiratore, furioso nei confronti della delegazione olimpica, avrebbe dichiarato di subire un trattamento inguisto, soprattutto considerando che, all’interno di ogni gruppo nazionale, vi siano più coppie gay alle quali è permesso alloggiare con il proprio partner:

La cosa più stupida è che vi sono centinaia di coppie gay ai Giochi Olimpici, ma solo io e mia moglie, che siamo eterosessuali, veniamo discriminati. Ogni coppia dovrebbe essere supportata e soddisfatta dalle delegazioni.

La moglie di Mark, Lauryn Mark, anche lei tiratrice, avrebbe aggiunto:

Hanno detto che per poter alloggiare nella stessa stanza dovremmo rinunciare all’albergo del Villaggio Olimpico e sceglierne un alto che pagheremo di tasca nostra. E’ ineccepibile.

Nick Green, capo del team australiano, nega la discriminazione verso le coppie eterosessuali denunciata dal tiratore.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>