Ultimi Articoli

Gabriel Garko si vergogna del nudo integrale in Senso 45

Di Sebastiano | 31 luglio 2010
Gabriel Garko si vergogna del nudo integrale in Senso 45

Che di Gabriel Garko il popolo gay non apprezzasse solo le doti attoriali è ormai un dato di fatto. Eppure a Tv Sorrisi & Canzoni, l’attore ha rivelato di essersi più volte vergognato nel rivedersi nel nudo integrale di Senso 45, la pellicola erotica diretta da Tinto Brass del 2002: Della scena di nudo integrale che ho fatto in “Senso ’45”, il film di Tinto Brass. Avevo accettato di spogliarmi a patto che il nudo non apparisse in un contesto sessuale. Sono stato accontentato e mi hanno fatto correre nudo su una spiaggia. Peccato, però, che la scena sia stata montata al rallentatore e che io lo abbia scoperto solo vedendola al cinema. Sembrava che non finisse mai! Quando si sono riaccese le luci in sala ero praticamente sotto alla poltrona. Dopo avere visto il film, mia madre non mi ha parlato per tre mesi.Continua a leggere

Anne Rice rinnega il cristianesimo per amore del figlio gay

Di Sebastiano | 31 luglio 2010
Anne Rice rinnega il cristianesimo per amore del figlio gay

Anne Rice, autrice di Intervista col vampiro, ha annunciato la decisione di abbandonare la religione cristiana sulla sua pagina personale di Facebook. La scrittrice non si sente più legata ideologicamente e sentimentalmente ad un pensiero antigay (la donna è mamma di un figlio dichiaratamente gay). Il testo recita così: Mi è semplicemente impossibile ‘dipendere’ da questo litigioso, ostile, meritatamente famigerato gruppo. Per dieci anni, ci ho provato. Ho fallito. Ora ne sono fuori. La mia coscienza non mi permette di andare oltre. Nel nome di Cristo, ho chiuso con il Cristianesimo e con l’essere cristiana.Continua a leggere

Tom Hardy: “Ho fatto sesso con altri uomini”

Di Sebastiano | 30 luglio 2010
Tom Hardy: “Ho fatto sesso con altri uomini”

Attualmente nelle sale con il thriller Inception al fianco di Leonardo Di Caprio, Tom Hardy si è lasciata andare a dichiarazioni piuttosto “pepate” sulla sua vita sessuale. Ciliegina sulla torta? L’attore ha dichiarato di non disdegnare compagnie maschili a letto e di essersi trovato talmente bene da voler ripetere l’esperienza più volte: Certo che li ho avuti. Mi son divertito con tutto e tutti. Amo la forma e la fisicità, ma adesso che sono sulla trentina, non fa più per me. Ho finito di sperimentare ma c’è un mucchio di roba in una relazione con un altro uomo, specialmente con quelli gay, di cui ho bisogno nella mia vita. Ho definite qualità femminili mentre un sacco di uomini gay sono incredibilmente mascolini. Molte persone dicono che sembro molto maschile ma io non credo. Mi sento intrinsecamente femminile. Vorrei essere uno di quei ragazzi ed esternamente mi sono sempre sentito un po’ così. Magari le mie qualità mascoline escono per compensare il fatto che non sono come uno di quei ragazzi.Continua a leggere

Ke$ha: “I travestiti mi fanno venire voglia di essere una donna migliore”

Di Sebastiano | 29 luglio 2010
Ke$ha: “I travestiti mi fanno venire voglia di essere una donna migliore”

Immortalata dal settimanale Paper Magazine in tutto il suo orrore, la cantante Ke$ha (quella che canta la martellante Tik Tok) ha promesso a tutti i suoi fan di migliorare il proprio look calcando le orme dell’iconissima Lady Gaga. Ma sentite un pò a chi pensa di ispirarsi per il suo restyling: I travestiti mi fanno venire voglia di essere una donna migliore. Vedo questi uomini che hanno corpi migliori dei miei, carnagioni migliori della mia, un trucco splendido e sono più simpatici di qualsiasi persona abbia mai incontrata in vita mia.Continua a leggere

Marracash sul caso Mengoni: “Fabri Fibra voleva solo criticare certe ipocrisie sui gay”

Di Sebastiano | 28 luglio 2010
Marracash sul caso Mengoni: “Fabri Fibra voleva solo criticare certe ipocrisie sui gay”

In seguito al polverone alzato da Fabri Fibra per il brano Non ditelo e la volontà di Marco Mengoni di procedere per vie legali sentendosi offeso dal testo della canzone, un terzo contendente, scende in campo per alleggerire le provocazioni del rapper. Marracash, uno dei massimi esponenti della cultura hip hop italiana, tenta (invano) di difendere il collega dalle critiche scatenate con il suo ultimo pezzo: Credo sia una provocazione la sua, ma la sostanza è che se la prende contro certe ipocrisie sui gay e non contro i gay. Personalmente però credo ognuno sia libero di scegliere se dichiarare o no il proprio orientamento sessuale. Non è obbligatorio farlo. Cioè se mi faccio ammanettare durante un rapporto sessuale, saranno anche fatti miei no? Comunque, alla fine, credo siano solo affari tra Fibra e Mengoni.Continua a leggere

Eric McCormack: “Will & Grace ha rappresentato i gay più di Queer as Folk

Di Sebastiano | 27 luglio 2010
Eric McCormack: “Will & Grace ha rappresentato i gay più di Queer as Folk

Eric McCormack, l’indimenticato protagonista di Will & Grace, ha ricordato i tempi d’oro dello show e l’apporto fondamentale per la comunità gay statunitense rispetto a Queer as Folk: desiderio di integrità con il tessuto sociale, rispetto per le diversità e rappresentazione della quotidianità, sono gli aspetti più apprezzati dall’attore: Will ha fatto molto più sesso davanti alla telecamera di quanto qualsiasi altro in Friends. È una sitcom. Nessuno fa sesso davanti alla cinepresa. Will ha avuto un mucchio di appuntamenti. È uscito con Patrick Dempsey e si è sposato con Taye Diggs, in casa, come fosse la navata di una Chiesa… Credo che la retorica contro Will&Grace sia stata fuorviante e derivi dalla gente che ha smesso di vedere il telefilm dopo i primi tre anni. Ci sono state un mucchio di situazioni sentimentali accadute a Will. Penso che fosse diventato molto oltraggioso verso il finale. Non eravamo esclusivamente uno show per la comunità gay, bensì magari un inizio per qualche incursione per l’America. Così, mentre Queer As Folk e altri programmi simili potevano essere stati più rappresentativi della comunità gay, soprattutto nelle città, non penso che ci sono molti ragazzi gay che potrebbero dire: “Siccome i miei genitori vedevano Queer As Folk, ho avuto il coraggio di fare coming out”. È più probabile che ci sia qualcuno che dica: “Dato che mia madre amava Will Truman e pensava che Jack fosse divertente, ho avuto la forza di dirglielo quando avevo 15 o 17 anni” e lo show ha rotto molte barriere.Continua a leggere

Francia: Zhoom, il reality con 9 ragazzi gay

Di Sebastiano | 26 luglio 2010
Francia: Zhoom, il reality con 9 ragazzi gay

Prenderà ufficialmente il via a partire dal 9 ottobre su Pink Tv, emittente francese visibile via cavo, satellite e ADSL, dalle 23 di ogni sabato, il primo reality a tematica gay, dal titolo Zhoom. Nove ragazzi, rinchiusi in due case, per 8 settimane, si sfideranno in prove fisiche e di cultura generale per aggiudicarsi un ricco montepremi finale. E dal 27 novembre, è prevista la versione notturna con tutti i momenti non censurati della trasmissione. Condotto da Carlo Sata, il programma sarà incentrato sullo scontro corporale e mentale delle due squadre, intenzionate a sottoporsi ad ogni forma di umiliazione pur conquistare l’immunità della settimana. In ogni puntata i concorrenti potranno accumulare un bottino massimo di 2000 euro, fino ad arrivare a 160mila euro nell’ipotesi più “felice”, in cui si presume che le due formazioni contrapposte abbiano supearato con successo tutte le gare. Vi starete sicuramente chiedendo dove è la componente gay dello show? Dopo il salto, ecco il video introduttivo per farvi capire a cosa potreste andare incontro. Pronti?Continua a leggere

Monsignor Francesco Cosmo Ruppi sui preti gay: “Non vanno solo cacciati, ma anche aiutati al recupero”

Di Sebastiano | 25 luglio 2010
Monsignor Francesco Cosmo Ruppi sui preti gay: “Non vanno solo cacciati, ma anche aiutati al recupero”

L’inchiesta di Panorama sui preti gay, intrufolatisi in abiti civili all’interno della movida romana, ha suscitato accese polemiche da parte dell’alto clero. Riportiamo dal sito Pontifex, una delle testimonianze più agghiaccianti. Monsignor Francesco Cosmo Ruppi, Vescovo Emerito di Lecce, ritiene che (al limite del caso patologico), i sacerdoti omosex debbano essere riportati sulla retta via con un nuovo slancio ecclesiastico: Di solito non giudico la cose degli altri e la vita altrui, perché in fondo tutti siamo peccatori e nessuno ha il diritto di ergersi a giudice. Certamente se qualche confratello si é abbandonato a queste cose ha commesso un gesto molto grave, pesante e come tale va esaminato. Non credo che si possa girare molto attorno al problema. Certo, quello che dice il Vicariato e che non commento, nella sostanza é giusto. Ma non basta solo limitarsi all’ aspetto cacciata, quanto anche ad un altro lato altrettanto importante.Continua a leggere

Usa: Dan Choi radiato dall’esercito perchè gay

Di Sebastiano | 24 luglio 2010
Usa: Dan Choi radiato dall’esercito perchè gay

Il tenente e veterano della guerra in Iraq, Dan Choi, è stato radiato dalle forze armate statunitensi dopo aver fatto pubblicamente coming out e aver lottato in prima persona per l’abolizione Don’t ask, don’t tell. L’alto soldato ha commentato così la decisione: Questo è allo stesso tempo un annuncio doloroso e insopportabile. Ma il mio impegno continua. Rimanere in silenzio quando i miei concittadini vengono licenziati e puniti per esprimere semplicemente quello che sono come persone significherebbe andare contro il significato dell’uniforme e dell’America.Continua a leggere

Cesc Fàbregas bacia il reporter Raul Gomez

Di Sebastiano | 23 luglio 2010
Cesc Fàbregas bacia il reporter Raul Gomez

Baciare in diretta qualcuno sembra essere l’ultima moda per l’estate 2010 in terra spagnola. Dopo il bacio tra il portiere della nazionale iberica Iker Casillas e la giornalista Sara Carbonero, è toccato al compagno di squadra, il centrocampista dell’Arsenal Cesc Fàbregas, a sottoporsi ad una penitenza molto gay friendly. Emulando il proprio capitano, il calciatore ha accettato di buon grado di baciare il reporter Raul Gomez (desideroso di poggiare le proprie labbra su un campione del Mondo, inviato di Caiga Quien Caiga, (la versione ispanica de Le Iene). Un siparietto goliardico o un velato outing? A voi le dovute conclusioni. Dopo il salto, il video.Continua a leggere

Duncan James è bisex: “In tour con i Blue per incontrare altri uomini”

Di Sebastiano | 22 luglio 2010
Duncan James è bisex: “In tour con i Blue per incontrare altri uomini”

Dopo aver dichiarato la propria bisessualità, l’ex cantante dei Blue, Duncan James, non ha escluso una reunion con il resto della band per un tour. Bizzarra la motivazione dietro al suo desiderio: incontrare altri uomini e magari trovare la persona giusta: Preferisco le attenzione maschili per favore. Anche se mi fa estremamente piacere, ma ora posso dirlo! Sono bisex! Per me, dopo essere uscito allo scoperto l’anno scorso, è tutto pià semplice e voglio godermi il ritono nei “Blue”. Non mi preoccupo più della mia sessualità, per la prima volta io starò bene nella mia pelle. Sono single al momento. È realmente dura incontrare gente in questo ambiente. Voglio utilizzare il tour per conoscere ragazzi, e magari trovare la persona giusta per me.Continua a leggere

Il sindaco Riccardo Missiato vuole cacciare i gay da Spresiano: “Sono malati e deviati”

Di Sebastiano | 21 luglio 2010
Il sindaco Riccardo Missiato vuole cacciare i gay da Spresiano: “Sono malati e deviati”

Quando la Chiesa sembra volerci lasciare in pace per qualche giorno, ecco pronto l’ennesimo amministratore pronto a dispensare idiozie a tutto spiano. Riccardo Missiato, sindaco di Spresiano, un piccolo paese in provincia di Treviso, ha inaugurato la stagione della caccia (al gay ovviamente) fino al 22 settembre 2010 con l’obiettivo di riportare l’ordine a causa degli atteggiamenti “trasgressivi” della comunità lgbt locale. Non ci credete? Leggete le sue allucinanti parole I gay sono malati e deviati, hanno bisogno di aiuto psicologico, dobbiamo scoprire dove sono e identificarli, e se sono clandestini devono venir espulsi. I cittadini li hanno visti sul Piave, sulla Pontebbana e nei parchi pubblici. Dire che queste pratiche sono vergognose è poco, siamo al degrado morale. E i gay non devono invadere la libertà altrui: sono stato a verificare, li ho visti che si appartavano. Ma controlleremo anche i tanti trans che prendono in subaffitto gli appartamenti per prostituirsi. Dobbiamo recuperare certi valori e la nostra morale.Continua a leggere

Nino Rizzo Nervo favorevole alla nascita di Rai Gay, la tv di Stato per il mondo glbt

Di Sebastiano | 21 luglio 2010
Nino Rizzo Nervo favorevole alla nascita di Rai Gay, la tv di Stato per il mondo glbt

La proposta lanciata da Franco Grillini di realizzare un canale Rai a tematica gay sembra trovare accoglienza favorevole nel consigliere d’amministrazione, Nino Rizzo Nervo. Intervenuto durante il programma di Klaus Davi su Youtube, Klauscondicio, l’alto dirigente di Viale Mazzini non ha nascosto il proprio interesse per un progetto ambizioso e che sicuramente non dispiacerà alla comunità lgbt italiana Sono favorevole a qualsiasi nuova iniziativa editoriali, diciamo specializzata, se però non favorisce la ghettizzazione di alcuni temi. I temi e i problemi legati al mondo gay devono invece essere presenti in tutta la programmazione della televisione generalista come normalità: dall’informazione alla fiction. Su come si debba chiamare, non mi sembra francamente una priorità.Continua a leggere

Fabri Fibra: “Marco Mengoni è gay ma non può dirlo”

Di Sebastiano | 21 luglio 2010
Fabri Fibra: “Marco Mengoni è gay ma non può dirlo”

Sta facendo discutere nelle ultime ore, il nuovo singolo di Fabri Fibra, il controverso rapper che non le manda a dire a nessuno. In Non ditelo, il cantante, questa volta, se la prende con il povero Marco Mengoni, reo di nascondere un’omosessualità latente per preservare la propria immagine tra le fan. Il testo recita così Secondo me Mengoni è gay ma non può dirlo perchè poi non venderebbe più una copia. Già me lo vedo in camera arriva una figa prende il suo cazzo in mano e lui dice: ‘Lasciami stare ti prego’.Continua a leggere

Cultura Gay
Altri Articoli
GLBT News
Gossip Gay