Nino D’Angelo: “In Italia un gay dichiarato al governo sarebbe rivoluzionario come Obama in America”

di Marziano Commenta

Il Re delle magliette e dei jeans fa coming out politico. Nino D’Angelo ha dichiarato al settimanale Diva e donna di essere comunista, e non si è fermato solo a questo. Il cantautore napoletano ha aggiunto che apprezza l’operato di Vendola tanto che voterebbe per lui.

Sono comunista fin da bambino. Oggi voterei Vendola, ma non lo faranno mai passare: un gay dichiarato al governo sarebbe rivoluzionario come Obama in America, e noi non siamo l’America.

C’è da aggiungere che fino a qualche tempo fa sarebbe stato impensabile per gli Stati Uniti avere un presidente di colore. In Italia avere un presidente del consiglio gay, è e sarà impensabile almeno fino a quando ci sarà quella cosa che si chiama Vaticano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>