I Medici e sesso gay sulla Rai, stupore e divertimento in rete

di Valentina Cervelli Commenta

Ha stupito, ma più che altro divertito, il fatto che la Rai abbia mandato senza colpo ferire in onda delle scene gay contenute nel serial tvI Medici“. Reazione più che lecita se si pensa a ciò che ha fatto ( e continua a fare ) con un film da Oscar come “Brokeback Mountain” e con “Le regole del delitto perfetto“.

i-medici

Per quest’ultimo si mobilitarono attori, autori e produttori del telefilm. Forse imparando dagli errori precedenti alla Rai hanno pensato che fosse ora di sdoganare qualsiasi tipo di sesso in prima serata davanti al pubblico. E non si può che essere fieri di questo passo in avanti della televisione italiana, ma al contempo estremamente divertiti dai commenti degli utenti. Uno in particolare esplica entro i caratteri di un tweet l’assurdità della nostra emittente:

Coppie dello stesso sulla Rai??? Siamo dovuti tornare al 1400 per uscire dal Medioevo“

E non si può che ridere davanti a quello che sospetta che per “chiedere scusa” dell’atto sacrilego della messa in onda di una scena gay in prima serata a breve ci toccherà la visione in loop della Santa messa per tutto il giorno.

Tra uno scherzo e una battuta è evidente che l’aver agito per la prima  volta come una normale emittente dovrebbe fare ha causato in chi aveva qualche dubbio, sia la soddisfazione per uno sdoganamento che doveva avvenire da tempo, sia la naturale voglia di ridere e di prendersi poco sul serio (talvolta per non piangerci, N.d.R.) sul fatto che come sempre l’Italia, anche nelle cose più naturali e semplici arriva per ultima in campo LGBTQ.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>