Massimo Ghini: “Il ruolo che interpreto ne Il Vizietto è il sogno di ogni attore”

di Marziano Commenta

Debutterà martedì al teatro Sistina di Roma il musical Il Vizietto – La cage aux folles. A recitare i ruoli della versione cinematografica degli indimenticabili Michel Serrault e Ugo Tognazzi saranno rispettivamente Massimo Ghini e Cesare Bocci. Proprio Ghini ha dichiarato di aver sempre sognato un ruolo del genere.

Affronto un personaggio che è in un certo senso il sogno di ogni attore: un ruolo che ti impegna a rendere credibile vestendo panni completamente diversi dai tuoi. È cosi il tenero Albin, che era interpretato da Michel Serrault, un personaggio tragicamente sopra le righe; un uomo che riafferma a tutto il mondo ciò che è, e lo vuole gridare al mondo.

Massimo Ghini ha inoltre invitato il neo Presidente del Consiglio Mario Monti a vedere lo spettacolo. Queste parole hanno ricevuto il plauso di Fabrizio Marrazzo, portavoce del Gay Center, che ha detto:

Ci fa piacere che Massimo Ghini che sarà interprete de Il Vizietto in versione musical al Sistina abbia voluto sottolineare anche la valenza sociale e politica dello spettacolo. Ci auguriamo che il pubblico romano lo accolga con favore e estendiamo anche noi l’invito ai politici a riflettere divertendosi. Rispetto agli stereotipi del Vizietto le coppie gay e le famiglie gay oggi sono molto diverse ma i problemi restano quelli degli anni in cui uscì il celebre film interpretato da Ugo Tognazzi e Michel Serrault, almeno guardando in Italia all’assenza di leggi che regolano le coppie di fatto e le famiglie gay. Quindi ben venga l’invito di Ghini a vedere lo spettacolo anche al neo Presidente del Consiglio Mario Monti, un invito che estendiamo a tutta la comunità gay romana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>