Lavoro: il 60% dei gay non denuncia le discriminazioni

 
Marziano
25 maggio 2012
0 commenti

Ignorati dalla politica, condannati dalla Chiesa e ora anche discriminati sul posto di lavoro. A rivelarlo un recente sondaggio nato da un’idea del Comitato Bologna Pride 2012 che ha riguardato non solo dipendenti omosessuali ma anche eterosessuali.

I numeri dicono che il 19% degli intervistati ha assistito almeno una volta ad una discriminazione nei confronti della comunità lgbt a lavoro. Spaventosamente elevata la percentuale che racconta di come non venga denunciato l’episodio di sopruso: il 60%. Dati che schizzano ulteriormente in alto se si parla di omosessualità come di uno svantaggio: il 75% crede che sia un peso, solo il 5% ritiene che sia un vantaggio.

Raffaele Lelleri, il sociologo che ha condotto lo studio insieme a Luca Pietrantoni, dell’ateneo di Bologna, fa notare un altro dato:

Le persone Glbt mostrano di sapere di lavorare con colleghi gay più spesso dei loro corrispettivi eterosessuali (il 71,2% per i primi, contro il 59,5% dei secondi) Questo dipende dalla cosiddetta visibilità selettiva e dalla impermeabilità della comunità Glbt i cui componenti, in molti casi, pare tendano a rivelare il loro orientamento solo ai propri ‘simili’.

Incoraggianti, invece, le prospettive per il futuro. Secondo il 61%, gay e lesbiche riusciranno a migliorare la loro condizione lavorativa, il 57% dice che rispetto al passato sono stati compiuti passi da gigante.

Photo Credits | Getty Images

Categorie: GLBT News, Primo Piano
Tags:
Articoli Correlati
Partner gay di dipendente Farnesina avrà passaporto diplomatico

Partner gay di dipendente Farnesina avrà passaporto diplomatico

Il partner di un dipendente gay della Farnesina avrà il passaporto diplomatico proprio perché compagno del lavoratore del Ministero degli Esteri. Non sarà un cambiamento epocale, ma è senza dubbio […]

Australia, la popolazione LGBT soffre di ansia e depressione

Australia, la popolazione LGBT soffre di ansia e depressione

Problemi di salute collegati alla propia sessualità? Sì, è possibile. Più di 4000 persone di età compresa tra 16 e 89 anni che si sono autoidentificati come gay, lesbiche, bisessuali […]

Stati Uniti, chiesa cattolica licenzia direttore musicale per matrimonio gay

Stati Uniti, chiesa cattolica licenzia direttore musicale per matrimonio gay

Steav Bates-Congdon è un uomo apertamente gay e ha sposato il suo compagno di lunga data, Bill, nello Stato di New York: questo sodalizio non è piaciuto per niente sul […]

Nigeria, punizione per il matrimonio gay troppo dura

Nigeria, punizione per il matrimonio gay troppo dura

I 14 anni di reclusione proposti dal Senato con il recente passaggio del disegno di legge sul divieto di matrimonio per persone dello stesso sesso è stato descritto come troppo […]

Nuova Zelanda: incendiata l’attività di una coppia lesbica

Nuova Zelanda: incendiata l’attività di una coppia lesbica

Hanno perso quasi tutto nell’incendio appiccato da alcuni omofobi, Lindsay Curnow e Juliet Leigh’s, coppia di lesbiche neozelandesi vittime di un’atroce atto di vandalismo. Sabato notte alcune persone si sono […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento