India, artista gay aggredito per la sua arte pro gay a Nuova Delhi

di Felix Commenta

Un artista omosessuale è stato attaccato in India per aver incluso alcuni gay nei lavori della sua ultima mostra: Balbir Kirishan è stato aggredito da un uomo in maschera, che ha poi cancellato parte della collezione in un’azione di vandalismo.

The Times of India riferisce che l’aggressione è entrato nello spazio espositivo a Nuova Delhi, la galleria Lalit Kala Akademi, con il volto coperto, puntando Krishan per fermarlo e prenderlo a calci oltre a insulti e imprecazioni di ogni genere; l’artista trentottenne è apertamente gay e ha subito una doppia amputazione alle gambe, .

Avevo già ricevuto una serie di minacce telefoniche relative alla mostra, caratterizzata da immagini di relazioni omosessuali, la voce non identificata mi ha accusato di diffondere l’omosessualità in India e di essere determinato a rovinare l’Islam.

 

I manifesti volti a promuovere l’evento sono stati bruciati e strappati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>