Grande Fratello 12, Gaia Bruschini: “Al cinquanta per cento mi piacciono le donne e al cinquanta gli uomini”

di Sara Bianchessi Commenta

Gaia Bruschini, seconda classificata del Grande Fratello 12, ai tempi della sua avventura nella Casa più spiata d’Italia aveva destato curiosità dichiarandosi bisessuale. Ora, a pochi mesi dalla conclusione del reality, parla a cuore aperto e senza censure della sua vita sentimentale, divisa equamente tra uomini e donne.L’ex gieffina, in un’intervista al settimanale Visto, spiega che le sue preferenze sessuali variano in base al momento:

Sono bisessuale, è vero, e se volete che dia i numeri diciamo che al cinquanta per cento mi piacciono le donne e al cinquanta gli uomini. Però va a periodi: ci sono momenti in cui mi sento omosessuale al cento per cento e gli uomini non voglio proprio vederli e altri, invece, in cui,  sono attratta solo dai ragazzi.

Gaia parla del suo rapporto con Giorgiana Pompei, da molti indicata come la sua fidanzata:

No, Giorgiana non è la mia compagna. E’ la mia migliore amica, la mia confidente. Non c’è una storia sentimentale tra noi.

La Bruschini ha un amico speciale, il coinquilino Danilo Novelli:

Tra noi, già nella Casa del Grande Fratello era nato un bellissmo rapporto, e da quando si è lasciato con la fidanzata ci siamo avvicinati ancora di più. Lo devo ammettere: Danilo è un bellissimo ragazzo e se ogni tanto ci scappa…Quando capita un pò di coccole fanno bene alla salute, vero?

La bionda romana si è scoperta attratta dalle donne già ai tempi delle medie:

Ero ancora alle scuole medie e c’era una ragazza che mi piaceva molto. Però non ho mai avuto il coraggio di dirglielo.

La prima volta di Gaia è stata con un ragazzo:

Roberto, il mio primo fidanzatino. Avevo poco più di sedici anni. La nostra storia è durata due anni e mezzo ed è stata seria.

Poi è arrivata Sara:

Siamo state insieme due anni ed è stata una storia veramente bella e intensa.

Gaia sostiene che l’Italia è un paese ipocrita:

E’ un paese ipocrita. Non si fa niente per fare il salto di qualità e ammettere che in questo paese ci sono migliaia di coppie gay che chiedono semplicemente il diritto di esistere e di poter essere tutelate dalla legge.

Come darle torto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>