leonardo.it

Gianfranco Fini sul caso Concia: “Stessi diritti per compagni gay dei deputati”

 
Sebastiano
12 luglio 2012
0 commenti

L’onorevole Paola Concia ha chiesto a Gianfranco Fini di avere diritto all’assistenza sanitaria anche per la coniuge Ricarda, sposata lo scorso anno in Germania. A Montecitorio, tale diritto e’ riconosciuto per i coniugi, i figli, e anche per i conviventi dei parlamentari, e ora il Parlamento dovra’ scegliere se riconoscere uguali diritti alle due donne (Fonte Adnkronos):

Ho garantito che la pronuncia avverra’ entro fine legislatura. Ho chiamato l’ufficio di presidenza a pronunciarsi, non sara’ semplice ma credo sia doveroso. Non si puo’ nascondere la testa nella sabbia come gli struzzi. La questione va risolta con una risposta, in un senso o nell’altro. Credo che la pronuncia ci consentira’ di compiere dei passi avanti. E credo che, dopo le mie parole, avrete anche capito come la penso…

Della stessa opinione, anche, l’ex ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna (Fonte Ansa):

E’ ineludibile avviare un confronto sul riconoscimento di forme di convivenza tra persone dello stesso sesso. E’ necessario che il Parlamento ne discuta senza che questo voglia dire aggredire o demolire la famiglia come istituto o nucleo fondante della societa’.

A Tgcom24, la Concia ha spiegato le motivazioni della sua interrogazione parlamentare:

Nella società le coppie di fatto sono riconosciute in alcuni diritti, seppur pochi, come per le coppie sposate. In Parlamento le coppie di fatto etero hanno alcuni diritti, io invece di questo diritti non ho potuto usufruire perché coppia omosessuale. Sebbene la legislatura stia giungendo al termine, il presidente Fini si è fatto comunque avanti. La mia è una battaglia di principio contro un’evidente discriminazione. Sono anni che la segnalo e il Presidente della camera è d’accordo con me. L’ufficio di presidente però sta prendendo tempo per non decidere su cosa fare.

Photo Credits | Getty Images

Articoli Correlati
Gianfranco Fini: “Bisogna regolare le unioni civili, anche per i gay, anche se non si possono dire famiglia”

Gianfranco Fini: “Bisogna regolare le unioni civili, anche per i gay, anche se non si possono dire famiglia”

Il leader di Fli Gianfranco Fini apre clamorosamente alle unioni civili gay durante una conferenza di partito: non esistendo un quadro giuridico per regolare le unioni tra persone e per […]

Diritti gay, Paola Concia: “Bisogna Fare come Obama”. Binetti: “Non è una priorità”

Diritti gay, Paola Concia: “Bisogna Fare come Obama”. Binetti: “Non è una priorità”

Se in questi giorni Antonio Di Pietro per IdV ha finalmente sdoganato i diritti gay, più a sinistra stranamente resta una zona grigia in cui Paola Concia è una dei […]

Fli, Benedetto Della Vedova: “Le coppie gay dovrebbero avere gli stessi diritti di quelle etero”

Fli, Benedetto Della Vedova: “Le coppie gay dovrebbero avere gli stessi diritti di quelle etero”

Uno degli esponenti di Fli (la nuova corrente politica di Gianfranco Fini) più sensibile alle tematiche gay, Benedetto Della Vedova ha ribadito il proprio consenso all’approvazione di leggi che tutelino […]

Gianfranco Fini scrive una lettera all’Avvenire: “Più diritti alle coppie gay”

Gianfranco Fini scrive una lettera all’Avvenire: “Più diritti alle coppie gay”

Nel tumultuoso clima politico degli ultimi giorni, Gianfranco Fini trova il tempo per rispondere agli attacchi del direttore de L’Avvenire, Marco Tarquinio riguardo a più tutela giuridica per le coppie […]

Avvenire attacca Gianfranco Fini difensore dei diritti gay

Avvenire attacca Gianfranco Fini difensore dei diritti gay

Che i rapporti politici tra Berlusconi e Gianfranco Fini si siano ormai deteriorati da tempo è un dato di fatto. Il  leader del nuovo movimento Futuro e Libertà trova tutti […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento