Germania, Tribunale respinge richiesta di asilo politico per una rifugiata lesbica iraniana

di Felix Commenta

Un tribunale tedesco ha respinto la domanda d’asilo politico nei confronti di Samira Ghorbani Danesh, una rifugiata lesbica iraniana fuggita dall’Iran nel 2009: la giustificazione è stata attribuita alla mancanza di necessità di offrire asilo alla donna, in quanto nel paese mediorientale si può celare la propria omosessualità per evitare le sanzioni penali e, pertanto, il tribunale non ha ritenuto di confermare il provvedimento e permettere la donna di rientrare nel programma dei rifugiati in Germania.

Eppure la vittima della vicenda, aiutata dalla tedesca-iraniana Katayun Pirdawari membro della Federazione Gay e Lesbiche di Berlino-Brandeburgo, ha ottenuto un prolungamento del soggiorno in Germania fintanto che il caso non sia nuovamente impugnato.

Nel frattempo, la Pirdawari ha pubblicato una lettera aperta rivolta al Ministero degli Interni tedesco, dove critica fortemente la legge sull’asilo politico che non protegge le persone dalla libertà sessuale e, di fatto, lasciando al proprio destino le persone richiedenti di asilo costringendole a subire le ingiuste e omofobiche leggi di paesi che non accettano l’omosessualità come l’Iran.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>