Gay pride, mamma con stesso cartello per 30 anni

di Valentina Cervelli Commenta

Lo stesso cartello per trent’anni. Ad ogni Gay Pride di New York al quale ha potuto partecipare. Non può che mettere gioia la storia di Frances Goldin, oggi 92 enne ed il suo “adoro le mie figlie lesbiche” per decenni sventolato con orgoglio nel corso della manifestazione per i diritti della comunità LGBTQ.

francis

Un esempio positivo perdurato nel tempo che BuzzFeed ha aiutato  a svelare nelle generalità. Pur non conoscendo il suo nome,  attraverso le immagini del Pride Francis era divenuta una presenza costante per tutti. Ed è impossibile non notare come quasi ogni anno, con la stessa determinazione, la donna marciasse per le strade della grande mela. Adesso non riesce a farlo più con le proprie gambe e quest’anno si è presentata su una sedia a rotelle. Ma il sentimento è sempre lo stesso. La donna è un’attivista per i diritti gay e, come è facile intuire, una madre orgogliosa. Ha spiegato a Buzzfeed:

Ero presente fin dalla prima sfilata e ho agitato questo cartello rivolgendomi in particolar modo a quei genitori che non accettano i propri figli. La reazione della gente è sempre così grande che mi spinge ad andare avanti.

E’ l’amore che prova per le sue figlie ad averla spinta, ed ad averle fatto aggiungere nel 1993, in occasione della storica marcia LGBT avvenuta a Washington la frase “Proteggetele”. Le sue ragazze hanno ormai rispettivamente 70 e 68 anni e raccontando di come la madre si sia sempre data da fare per aiutare la comunità a lavorare sui genitori per poter trasformare il loro disgusto in supporto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>