Europride 2011, Raffaella Carrà: “La libertà sessuale è un sacrosanto diritto”

di Sebastiano Commenta

Il programma del Roma Europride 2011, che prende ufficialmente il via oggi, non ha messo d’accordo tutti. C’è chi come il Segretario Romano della Fiamma Tricolore, Stefano Tersigni, lo boccia senza appello senza nemmeno assistere alla parata dell’11 giugno:

Non è ancora iniziata la manifestazione dell’Europride ed è già uno schifo. Alemanno ha sfrattato la manifestazione delle famiglie e scuole che si sarebbe dovuta tenere a Piazza Vittorio nel medesimo periodo dell’Europride,il Sindaco è andato contro il regolamento delle piazze del centro storico il quale prevede che un manifestazione nelle predette piazze non può durare più di tre giorni e invece l’Europride ne dura undici e non si è tenuto conto dei problemi che l’iniziativa recherà agli abitanti dell’Esquilino già provati dai problemi dell’immigrazione. Come se non bastasse l’Assessore Gasperini ha annunciato che illuminerà il Colosseo, Porta Pia, Porta Maggiore, Porta Pinciana e Porta del Popolo con i colori dell’arcobaleno simbolo della comunità Glbt. Evidentemente non ha considerato che l’osservazione forzosa di questo simbolo lede la volontà di molti romani di rimanere al di fuori di questa manifestazione. Ricoprirò personalmente di merda i faretti che coloreranno questi nostri splendidi monumenti.

Di parere opposto, per fortuna, il Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini:

L’Europride a Roma appresenta un momento importante per dire no all’intolleranza e alle discriminazioni che ancora persistono nei confronti degli omosessuali. Un evento che mette al centro i diritti e in cui ribadire l’impegno a promuovere la cultura del rispetto soprattutto tra i giovani, superando atteggiamenti omofobi che spesso degenerano in forme odiose di violenza. Un impegno a cui la Regione Lazio non si sottrae. Per questo abbiamo avviato importanti progetti con le associazioni che tutelano e difendono i diritti degli omosessuali, una sinergia che sono certa aiuterà a far maturare una cultura finalmente scevra da pregiudizi.

Anche Raffaella Carrà, icona gay per eccellenza, ha offerto il suo appoggio alla manifestazione:

L’Europride è una manifestazione importante. Bisogna ricordare a tutti che quando non si fa male a qualcuno, la libertà sessuale, la libertà di vivere con gioia come ognuno crede è un sacrosanto diritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>