Città del Capo, Sud Africa gay friendly (solo per turismo)

di Felix Commenta

A Città del Capo, in Sud Africa, la cultura gay è fiorita dopo la caduta dell’apartheid, che penalizzava duramente l’omosessualità, mentre il nuovo Sud Africa ha sancito la parità di diritti nella sua costituzione e ha permesso alle coppie omosessuali di sposarsi e di adottare.

Così, in città passano circa 1,5 milioni di visitatori all’anno, di cui il 15% circa è gay, si stima.

Skye Grove, portavoce di Cape Town Tourism (agenzia per la promozione cittadina) ha affermato:

Il mercato gay è sicuramente uno dei mercati di nicchia che ci strizza l’occhio sempre più, con una disponibilità economica maggiore rispetto a turismo non-gay.

Città del Capo è un’isola felice, dove i turisti possono tenersi per mano o baciarsi in strada, ma solo per i turisti: in molte parti residenziali della città dove la tradizione e la religione sono ancora fortemente presenti, i gay sono trattati con disprezzo e le lesbiche vengono ancora stuprate per correggere la loro sessualità.

Photo Credits | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>