Camerun: due omosessuali in carcere

di Azzurra Commenta

In Camerun siamo lungi dal possedere la parità dei diritti per gli individui omosessuali. Secondo le due organizzazioni locali, Alternativas Camerùn e ADEPHO, la polizia ha detenuto due persone per l’accusa di omosessualità. Incredibile che questi fatti continuino ad accadere…

Pensate che nel Paese africano, l’essere gay costa 10 anni di prigione, praticamente come crimini veri e propri in Italia, una vera vergogna! La legge è una delle più restrittive di tutto il continente.

Abubakar Silliki y Mbezele Yannick, lo scorso 17 aprile, invitarono presso la loro abitazione due uomini per trattare di un affare finanziario. Purtroppo, l’affare non produsse gli effetti sperati e i due uomini, NelleCedric, decisero vendicarsi andando alla polizia a denunciare gli altri due uomini, inventandosi una fantomatica proposta indecente sotto richiesta di denaro!

La cosa incredibile è che, solo per queste accuse senza fondamento, la polizia ha deciso di incarcerare i due uomini di affari e adesso sarà il tribunale a decidere il da farsi. Una storia apparentemente surreale, ma, purtroppo, fin troppo vera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>