Ben Cohen: “Non mi sento un’icona gay”

di Marziano Commenta

Ben Cohen è da poco diventato il testimonial di una campagna contro l’omofobia. Intervistato dal magazine QX ha dichiarato di non sentirsi un’icona gay nonostante il grande supporto che sta dando alla comunità:

Ad essere sincero è qualcosa che è saltato fuori  da circa cinque o sei anni. C’è questo tizio che si chiama Laurent a Parigi che ha avviato una fan page su Facebook e negli ultimi due anni è veramente decollato. Io in realtà non mi vedo come un icona gay, ma mi rendo conto di avere questo enorme seguito che sta crescendo ogni giorno.

Il bel Cohen ha spiegato anche le ragioni che lo hanno spinto a difendere le persone omosessuali:

Sono rimasto molto colpito da queste storie di persone vittime di bullismo per le loro preferenze sessuali. Mi sento a mio agio con la mia sessualità. Sono sposato e ho figli. Ho sempre pensato di poter aiutare in qualsiasi modo queste persone, sono in una posizione in cui posso far sentire la mia opinione ad un sacco di ascoltatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>